Home Cultura Cultura Genova

Corrado Pelagotti ospite a ‘Non ci resta che leggere’ a Santo Stefano Magra

0
CONDIVIDI
Corrado Pelagotti ospite a ‘Non ci resta che leggere’ a Santo Stefano Magra
Corrado Pelagotti ospite a ‘Non ci resta che leggere’ a Santo Stefano Magra

Corrado Pelagotti ospite a ‘Non ci resta che leggere’ a Santo Stefano Magra con il suo ultimo romanzo giallo

Venerdì 16 Settembre alle 17.30 la Biblioteca civica C. Arzelà ospiterà un nuovo autore sempre nell’ambito della fortunata rassegna letteraria ‘Non ci resta che leggere’ . Questa volta l’atteso ospite sarà Corrado Pelagotti che presenterà il suo secondo romanzo giallo dal titolo “Travolti da un insolito delitto” edito da Time Crime per la collana Nero Italiano.

Note autore: Corrado Pelagotti nasce alla Spezia nel 1961, ha vissuto a Milano per venticinque anni lavorando come manager in importanti società di brokeraggio assicurativo. Da qualche anno ha condiviso la filosofia del “Downshifting”, scegliendo uno stile di vita meno stressante e riducendo volontariamente l’impegno lavorativo, dando priorità al tempo libero e ai suoi hobby: dipingere e scrivere.

Attualmente vive tra Milano e La Spezia con la moglie e tre gatti. Il suo primo romanzo è “Tempo da lupi”.

Trama del libro: che fine ha fatto Fabio Mentone? Nella Milano del business e della produttività a qualunque costo, la scomparsa di un dirigente porta un’ombra di incertezza nella quotidianità della sede italiana di una importante multinazionale.

Corrado Pelagotti ospite a ‘Non ci resta che leggere’ a Santo Stefano Magra. Umberto De Santis è un responsabile marketing ed è sulla lista nera del grande capo, l’arrogante ingegnere Caio Massimo Siniscalchi detto ‘Il Tartarugo’, un tagliatore di teste dal lauto stipendio e premi a cinque zeri: più licenzia, più guadagna.

Incuriosito dalle assenze del suo collega Mentone e sospettoso per natura, Umberto comincia una sua personale indagine mentre ogni giorno deve vedersela con colleghi invidiosi, segretarie provocanti e disinibite, e Valentina, un’impiegata che sembra ‘la donna da sposare’. Insomma, una vera lotta quotidiana.

A rovinargli ancor di più la vita c’è l’arrivo della sorella, lavativa, opportunista e disarmante: gli si piazza in casa e non si schioda più. In questo trambusto che è la sua routine, il nostro detective impiegato scoprirà una verità tanto inattesa quanto sorprendente e per la prima volta sarà protagonista del destino degli altri. Un destino che nasconde uno spietato assassino.