Home Cronaca Cronaca Genova

Chatta sui social, preso marocchino fuggito in Belgio: deve scontare 10 anni

0
CONDIVIDI
Polizia Squadra Mobile (foto d'archivio)

Un latitante marocchino di 49 anni, ricercato da due anni perchè deve scontare 10 anni di carcere dopo una condanna per riciclaggio di autovetture di lusso, ieri è stato individuato e arrestato in Belgio.

A tradirlo è stato l’uso dei social network per contattare i suoi figli che periodicamente contattava anche in chat.

L’immigrato aveva trovato rifugio e ospitalità a Shaerbeek, cittadina abitata prevalentemente da immigrati, ed è stato individuato grazie a un’indagine congiunta degli investigatori della Squadra Mobile di Catanzaro e di Genova.

L’indagine è stata poi conclusa dalla polizia belga che d’intesa con i poliziotti genovesi e grazie al coordinamento del Servizio di Cooperazione Internazionale di polizia ha localizzato e arrestato il latitante marocchino.