Home Cultura Cultura Savona

Ceriale punta sull’outdoor, pulizia e messa in sicurezza dei sentieri

0
CONDIVIDI
Ceriale punta sull’outdoor, pulizia e messa in sicurezza dei sentieri
Ceriale punta sull’outdoor, pulizia e messa in sicurezza dei sentieri

Ceriale punta sull’outdoor, pulizia e messa in sicurezza dei sentieri, aperto il primo bando per i lavori sulla rete sentieristica

Ceriale punta sull’outdoor, pulizia e messa in sicurezza dei sentieri, il sindaco Romano: “Previsti interventi per 150mila euro”

Primo atto del progetto turistico per il settore outdoor varato dall’amministrazione comunale di Ceriale: è stato pubblicato il bando di gara con procedura telematica per l’intervento di sfalcio e pulizia della rete sentieristica mappata per i trails e percorsi nel comprensorio.

Come annunciato dal sindaco Luigi Romano, anche nel recente Consiglio comunale in riferimento all’avanzo di amministrazione, si prevede un investimento complessivo di 150mila euro.

Ora il via all’appalto per la pulizia dei sentieri dalla vegetazione e la sistemazione idrogeologica anche a livello idraulico-forestale, per un importo da oltre 28mila euro: esecuzione lavori entro 90 giorni.

“Il territorio comunale di Ceriale e il suo entroterra sono sito di interesse comunitario: il rio Torsero e la Valle Ibà sono patrimonio naturalistico, ecco quindi in fase di realizzazione un primo tratto di sentiero con partenza da via Prealino a Peagna, un percorso suggestivo che dalla strada panoramica arriva fino alla zona della riserva naturale, antecedente all’area pic-nic “Casa Trinchella”.

“A seguito di sopralluoghi e analisi di carattere tecnico-amministrativo, con specifica relazione allegata al bando medesimo, abbiamo realizzato il piano di manutenzione per ottimizzare la fruibilità e la percorribilità sentieri, consentendo attività sportive come il trekking, la Mtb e garantire l’accesso dei mezzi di soccorso”.

“A questo, dopo un lungo e complesso iter anche sul fronte progettuale, auspichiamo a breve di avere le risorse per il progetto di messa in sicurezza sulla riserva del Torsero, colpita da una frana: le nostre meraviglie territoriali, naturalistiche e paesaggistiche sono speciali e uniche, ma purtroppo delicate e soggette sempre di più ai cambiamenti climatici: rispetto dell’ambiente e del territorio, controllo e interventi costanti a carattere preventivo, devono andare di pari passo con l’obiettivo di incrementare i flussi turistici specie nei periodi di bassa stagione”.

“La situazione di dissesto idrogeologico dell’area necessita di un intervento strutturale che possa tutelare e preservare nel tempo una risorsa insostituibile di Ceriale, del suo entroterra e delle sue vallate”.

“a strada panoramica, la riserva naturale e le attrattive culturali con il museo paleontologico e le iniziative nel suggestivo borgo di Peagna… L’obiettivo è posizionale tra le località turistiche di destinazione per bikers, runners, cicloturisti e amanti della natura, per un soggiorno davvero green”.

“Successivamente, anche in sinergia con altri Comuni del comprensorio, sviluppare un progetto integrato su servizi e incoming dedicato al segmento turistico, coinvolgendo gli operatori e le associazioni del settore presenti sul territorio” ha ribadito il primo cittadino.

“Non posso che ringraziare gli uffici comunali per il lavoro di progettazione e di indirizzo amministrativo attuato rispetto alla prospettiva di crescita del settore outdoor a Ceriale, con le azioni e le iniziative da mettere in campo nella programmazione turistica” ha concluso il sindaco Romano.