Home Politica Politica Genova

Cenci: nessuna richiesta per trasferimento Gaslini. Ma Toti: non sarebbe scandaloso

0
CONDIVIDI
Il Gaslini di Genova

“Sentiti gli uffici competenti nessuna richiesta è stata presentata alla nostra amministrazione comunale in merito al trasferimento e a un nuovo insediamento nelle aree citate e neppure in altre aree del Comune di Genova”.

Lo ha dichiarato oggi a Palazzo Tursi l’assessora all’Urbanistica Simonetta Cenci,  rispondendo alle interrogazioni presentate, durante il question time in apertura del consiglio comunale, di Franco De Benedictis (Fratelli d’Italia) e Stefano Giordano (M5s) su alcune indiscrezioni dei media che indicavano un’area periferica sulla sponda sinistra del Polcevera, non lontano dal nuovo ponte San Giorgio, come possibile nuova sede dell’ospedale pediatrico Gaslini.

“Sarà cura nostra – ha aggiunto l’assessora Cenci – vista l’importanza che l’istituto Gaslini riveste per la nostra città e in ambito internazionale informare il consiglio comunale qualora venissero presentate eventuali richieste di trasferimento in futuro”.

Alle precisazioni dell’assessora all’Urbanistica del Comune di Gernova, però, oggi si è aggiunto il commento del governatore ligure Giovanni Toti.

“L’Istituto Gaslini – ha riferito Toti – merita un’iniezione di energia, ha sicuramente bisogno di nuovi investimenti e nei prossimi mesi dovremo decidere se farli sull’attuale ospedale o coltivare un progetto più ambizioso di spostamento.

Io non troverei scandaloso pensare a un nuovo progetto edilizio per il Gaslini se i tecnici lo avvalorassero. Oppure una ristrutturazione di quest’area nel suo sito storico”.

Per il presidente del Gaslini Edoardo Garrone “non c’è alcun tipo di progetto e per progetto intendo qualcosa che abbia un minimo di solidità”.