Home Sport Sport Genova

Calcio femminile, domenica a Cogoleto finale di Coppa Italia tra Baiardo e Vado, squadre schiacciasassi

0
CONDIVIDI

Dopo il derby tra Genoa e Sampdoria di venerdi sera, la domenica sportiva ligure propone un appuntamento molto interessante: la finale della fase regionale della Coppa Italia femminile, tra Baiardo e Vado.

Il Baiardo della Presidentissima Cristina Erriu è una autentica sorpresa: la squadra è al primo anno di attività ed è stata voluta e forgiata da Luca Lavagetto, in arrivo dalle Ladies Campomorone, confluite in parte nella Sampdoria. Il Vado è invece una squadra di esperienza, ed è tra le candidate alla lotta promozione.

Intanto, alle 15 in punto di domenica 12 dicembre, una giornata che i Bernacca odierni segnalano come splendida e soleggiata, a Cogoleto si disputa questa attesa finale di Coppa Italia, tra due squadre che hanno letteralmente travolto tutte le avversarie, conquistando perentoriamente e meritatamente la finalissima.

Per arrivare all’atto conclusivo regionale, le due compagini hanno asfaltato, è l’unico termine possibile, le avversarie, in otto gare senza storia.

Vediamo il percorso per la formazione ponentina in rapida sequenza: Vado-Olimpic Pra 9-0, Vado-Albenga 4-0, Vado-Sanremo 3-0, Sanremo-Vado 1 -5, Olimpic Pra-Vado 0-6, Albenga-Vado 1-3. Poi in semifinale, gara di andata e ritorno, hanno vinto a Genova con la Superba (2-1) imponendosi in casa al ritorno per 2-0.

Dal canto suo il Baiardo non è stato certamente da meno: Baiardo-Entella 8-0, Genova Calcio-Baiardo 0-8, Superba-Baiardo 0-4, Baiardo-Superba 3-1, Entella-Baiardo 1-3, Baiardo-Genova Calcio 6-0. Poi in semifinale polverizzata la temuta Sanremo, vincendo fuori casa 3-1 per poi trionfare tra le mura amiche per 9-1!

Per chi ama le statistiche, numeri incredibili. Il Baiardo ha realizzato 44 gol, alla media di 5,5 gol a partita, i rivali rossoblu 34 (media 4,25 a partita).

Bassissime le percentuali dei gol subiti, dove primeggia in questo caso il Vado: 3 gol incassati, alla media di 0,30 gol a partita; risponde il Baiardo con 4, alla media di 0,50 gol a partita.

Curiosità nella classifica cannonieri di Coppa Italia. In testa troviamo Alessia Calcagno (Baiardo) con 14 reti; segue un’altra draghetta, Coppolino con 11, poi Rizza dell’Entella (7), ed ancora tre atlete del Baiardo, Favoni e Spiga con 5 reti e Nasso con 4. Nelle prime 8 neppure una atleta del Vado; questo perchè i gol con l’Olimpic sono stati annullati a causa dell’esclusione di questa ultima società dal torneo per la mancata presentazione ad una partita.

Insomma, una gara per i veri appassionati di calcio; tra l’altro si gioca di domenica alle 15.00 orario una volta canonico per gli sportivi italiani, e per di più in Riviera (Cogoleto, campo sportivo “Giovanni Maggio”). Il tempo sarà bello, quindi un’ottima occasione per fare una gita fuoriporta.

Queste le probabili formazioni che scenderanno in campo, anche se Galliano e l’allenatore del Baiardo Belotti non si sbilanciano e fanno un poco di pretattica:

VADO: Stevanin, Spotorno, De Luca; Araldo, Bernat, Ladanza; Pesce, Danese (Francese), Simeoni, Bonifacino, Levratto. (all. Galliano)

BAIARDO: Denevi, De Agostini, Minopoli; Camisassi, Migliardo, Peluttiero; Librandi, Nasso, Calcagno, Coppolino, Guardo. (all. Belotti)

Pronostico? Una… “Mission impossible”!

Pr la cronaca, chi vincerà alzerà la Coppa Italia Regionale e parteciperà alla fase Nazionale.

Ricordiamo che in caso di parità al termine dei tempi regolamentari, verranno disputati due tempi supplementari di 15’ ciascuno.
In caso di ulteriore parità anche dopo i tempi supplementari, l’Arbitro procederà a far eseguire i calci di rigore.

Insomma, in una domenica senza Genoa e Sampdoria un appuntamento sicuramente stuzzicante; a Cogoleto lo spettacolo ed i gol certamente non mancheranno!

FRANCO RICCIARDI