Home Cultura Cultura Genova

Bugie e frittelle con la marmellata: dolci e semplici golosità

0
CONDIVIDI
Bugie e Frittelle con crema o marmellata: dolci e semplici golosità.

Le bugie…. dolci e semplici golosità.

Le dolci bugie o chiacchiere sono dolci semplici da preparare, deliziose ragazzi e gradite dai buon gustai di ogni età. Queste prelibatezze hanno la forma di una striscia, talvolta legate su se stesse a nodo, per questo, in alcune località o regione, prendono infatti il nome di ginocchietti. Sono fatte anch’esse con un impasto di farina e acqua, vengono poi fritte o cotte al forno a fine cottura spolverate di zucchero a velo che le dà un tono di eleganza e raffinatezza.

Ecco la ricetta per cimentarsi alla preparazione: Ingredienti per le frittelle: 500 gr. di farina – 3 uova – 50 gr. di burro – 150 gr. di zucchero – 1 bicchierino di anice o sambuca o grappa, 1/2 bustina di lievito per il ripieno si può scegliere dalla marmellata , nutella, alla crema pasticcera a piacere quello che piace di più. Per una buona lievitazione impastare la farina con burro le uova lo zucchero e il liquore formandone una palla, poi lasciare l’impasto riposare per 2 ore nel frigorifero.

Frittelle con crema o marmellata  … una delizia per i palati di ogni età…..

Le frittelle con la crema o marmellata, sono una leccornia per bimbi e per i genitori che le cucinano! Come molti dei piatti genovesi sono semplici e facili da preparare; bisogna curare bene la chiusura del fagottino di pasta per non far uscire la marmellata durante la cottura e rovinare l’olio.

La preparazione consiste nell’ impastare la farina e gli ingredienti, poi lavorare l’impasto assottigliandolo con il mattarello o la macchina. Ottenuto uno spessore sottile ma resistente, la pasta va tagliata a forma di disco usando lo stampino o un bicchiere, importante che siano entrambi ben grandi, per poter spalmare una buona dose di marmellata ed avere un buon margine per il bordo.

Per avere una buona chiusura bisogna bagnare con dell’acqua il contorno della frittella e pressarla con le dita o con una forchetta. Conclusa l’operazione, il dolce è pronto per essere fritto. Riscaldare l’olio fino a 160° in una pentola dai bordi alti ed immergere i tortelli pochi per volta.

Lasciare scolare su carta assorbente e una volta freddi spolverare con zucchero a velo.  Questi tortelli ripieni di cioccolata, di nutella, di crema o di vari tipi di marmellata sono più buoni se mangiati il giorno dopo la preparazione, sempre che non prevalga la golosità. ABov.

Bugie dolci e semplici golosità.