Home Consumatori Consumatori Genova

Attrezzi da palestra: a quali non rinunciare a casa

0
CONDIVIDI
Attrezzi da palestra: a quali non rinunciare a casa

Abbiamo uno spazio libero in casa e intendiamo allestire una piccola palestra, dove allenarci ogni giorno senza dover andare necessariamente presso un centro fitness esterno. Sono oggi disponibili attrezzi da palestra di ottima qualità, alcuni dei quali non hanno un costo eccessivo e possono entrare senza problemi in una piccola palestra casalinga. L’importante sta nel partire dagli attrezzi giusti, quelli più adatti alla situazione. Per allenarsi in effetti è sufficiente avere a disposizione un paio di scarpe da corsa, o un tappetino per degli esercizi a corpo libero. Avendo però una piccola palestra in casa è possibile attivare più distretti del proprio corpo, eseguendo un vero e proprio allenamento da palestra a tutto tondo.

Lo spazio a disposizione

Prima di concentrarsi sugli attrezzi da palestra da acquistare conviene verificare quanto spazio si ha a disposizione. Alcuni attrezzi infatti sono particolarmente ingombranti e possono necessitare anche di ulteriore spazio durante il loro utilizzo. Spesso nelle palestre professionali non riusciamo a considerare correttamente quanto spazio occupa ogni singolo attrezzo, perché ne vediamo molti all’interno di stanze molto capienti. Meglio quindi misurare la stanza che abbiamo in casa e che vogliamo allestire come palestra, per non avere soprese una volta posizionato l’attrezzo, o gli attrezzi da palestra scelti.

Più attrezzi per un allenamento corretto

In ogni palestra che si rispetti possiamo trovare molti diversi attrezzi, che vanno a stimolare diversi distretti muscolari del nostro corpo, ma anche ci portano a svolgere un lavoro che varia a seconda dell’attrezzo utilizzato. Possiamo suddividere questi accessori in due grandi categorie: gli attrezzi che servono per svolgere del lavoro aerobico e quelli per il lavoro anaerobico. Alla prima categoria appartengono quegli attrezzi che ci portano a svolgere il medesimo movimento per vari minuti, con aumento della pressione sanguigna, come ad esempio il tapis roulant, l’ellittica o la cyclette; sono anche detti attrezzi per l’allenamento cardio. Si svolge invece lavoro anaerobico quando si fanno esercizi di forza, svolti suddividendo in serie e ripetizioni ogni singolo esercizio. Servono a questo i pesi, così come le cosiddette “macchine” che si utilizzano per esercitare i quadricipiti o i bicipiti, così come le panche con bilancieri. Nella palestra ideale dovrebbe esserci un attrezzo per l’esercizio aerobico e almeno uno per quello anaerobico, possibilmente multifunzionale.

Solo un attrezzo

In molte situazioni chi intende allestire un luogo per l’allenamento casalingo ha lo spazio sufficiente per un singolo attrezzo da palestra. La scelta dovrebbe ricadere su quello che ci permette di svolgere l’esercizio che più amiamo: è del tutto deleterio acquistare una cyclette quando si odia la bicicletta e si sa già in partenza che l’utilizzo sarà solo sporadico. Conviene poi fare delle considerazioni che riguardano la necessità di allenarsi e le altre opportunità che ci si presentano nel corso della giornata. C’è chi vive vicino ad un grande parco e può ogni mattina uscire per una corsetta, in casa dovrebbe prediligere attrezzi adatti all’allenamento anaerobico, per rendere più completo l’esercizio fisico che svolge quotidianamente. C’è chi invece non ha questa possibilità quindi decide di acquistare un tapis roulant, che gli permetterà di correre o camminare anche ogni sera al rientro dal lavoro.