Home Consumatori Consumatori Genova

Arriva Carnevale: le frittelle fritte sono una gioia in più!

0
CONDIVIDI
Arriva Carnevale le frittelle fritte sono una gioia in più!

Arriva il Carnevale e preparare le frittelle fritte è quasi un obbligo. Sono morbide palline di pastella arricchite con uvetta e pinoli oppure con le mele, e ricoperte di zucchero a velo. Le origini risalgono alla repubblica di Venezia e sono chiamate “fritole veneziane”.

Le frittelle di carnevale, diffuse soprattutto nelle regioni del nord Italia, si offrono a numerose fantasiose varianti: si possono fare ripiene alla crema pasticcera, alla crema zabaione e quelle ripiene al cioccolato. La ricetta che vi proponiamo prevede una pastella semplice e facile da realizzare, a cui si aggiunge l’uvetta, che permette al dolce di restare soffici e di non assorbire olio. Come si preparano le frittelle di carnevale?

Ecco la ricetta: Ammorbidite l’uvetta in una ciotola con dell’acqua ed un cucchiaio di rum. Fare sciogliere il lievito in un bicchiere di latte tiepido, poi in una ciotola versate la farina, l’uovo, lo zucchero, la vanillina e la buccia di limone grattugiata e amalgamate gli ingredienti a mano o con l’aiuto di una frusta. Aggiungete il bicchiere di latte tiepido in cui avete fatto sciogliere il lievito e continuate a mescolare fino a creare una pastella omogenea. Strizzate l’uvetta e aggiungetela alla pastella.

Amalgamate l’uvetta alla pastella e lasciate lievitare l’intero impasto per almeno 2 ore ricoprendo la ciotola con la pellicola trasparente. Scaldate l’olio in una padella con i bordi alti, con l’aiuto di un cucchiaio prendete delle piccole quantità di impasto e lasciatele scivolare nell’olio bollente, friggendo poche frittelle alla volta. Quando saranno belle gonfie e dorate da entrambi i lati, raccoglietele con la schiumarola, scolatele dall’olio e fatele asciugare su un piatto ricoperto di carta assorbente da cucina.

Spolverizzate con lo zucchero a velo le vostre frittelle di carnevale e servitele. Fate attenzione a non versare troppo impasto nell’olio perché le frittelle potrebbero rimanere crude al centro. Se preferite, si può utilizzare lo zucchero semolato in sostituzione dello zucchero a velo; potete aggiungere i pinoli e le mele tagliate a pezzetti. Per i più golosi e amanti delle creme, questa ultima si può mettere nelle frittelle. Realizzare le frittelle di carnevale ripiene alla crema è semplicissimo:

il ripieno a base di crema zabaione è sicuramente il più ricco. Per realizzare la crema zabaione vi serviranno 4 tuorli, 100 grammi di zucchero, 6 cucchiai di marsala secco e 250 ml di panna da montare. In una ciotola, con l’aiuto di una frusta, montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso, incorporare a filo il marsala. Cuocete a bagno Maria su fuoco debole, senza far bollire.

Quando lo zabaione si sarà addensato, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare. Montate la panna e incorporatela allo zabaione. Riempire le frittelle con la sacca da pasticcere e spolverizzate con lo zucchero a velo. Se preferite un ripieno dal gusto più delicato, potete realizzare la versione con la crema pasticcera e farcire le frittelle una alla volta. ABov