Home Politica Politica Genova

Appendino condannata, 234 sindaci firmano appello: rivedere Testo unico Enti locali

0
CONDIVIDI
Marco Bucci e Chiara Appendino (foto di repertorio)

Tutti i sindaci dei 234 Comuni liguri hanno firmato la lettera-appello del presidente dell’Anci, Antonio Decaro, nata in seguito alla condanna della sindaca di Torino Chiara Appendino per i fatti di piazza San Carlo, per sollecitare il Parlamento a una revisione del Testo unico degli Enti locali.

Lo hanno comunicato stamane i responsbaili di Anci Liguria.

“Non chiediamo immunità o impunità – è scritto nell’appello – ma domandiamo: possono i Sindaci rispondere personalmente e penalmente di valutazioni non ascrivibili alle loro competenze? Possono essere condannati per aver fatto il loro lavoro?”.

“Fermo restando il lavoro dei magistrati, che non giudichiamo – ha spiegato il sindaco di Genova e presidente di Anci Liguria Marco Bucci –  i sindaci della Liguria vanno avanti senza paura.

Naturalmente siamo vicini al dolore dei familiari delle vittime di piazza San Carlo. Sono vicende che non vorremmo più rivivere.

La condivisione unanime dell’appello vuol essere un primo passo per una giusta revisione delle responsabilità penali e amministrative che ci riguardano nell’esercizio quotidiano del nostro lavoro per le comunità locali.

Non vogliamo tirarci indietro o fuggire dai nostri doveri, ma chiediamo di avviare un percorso costruttivo di modifica delle norme”.