Home Consumatori Consumatori Genova

AMT, bus elettrici sulla linea 82 Santa Margherita e Portofino

0
CONDIVIDI
AMT, bus elettrici sulla linea 82 Santa Margherita e Portofino

Presentati due e-bus in servizio sperimentale sulla linea 82, tra Santa Margherita Ligure e Portofino.

Prosegue e si amplia il progetto di AMT per la progressiva transizione verso il trasporto pubblico elettrico. La mobilità green è stata presentata oggi 21 luglio in via sperimentale, di due bus elettrici sulla linea 82. La linea collega Santa Margherita Ligure e Portofino. E’ la prima sperimentazione elettrica sul territorio metropolitano di levante che coinvolge due tra le più frequentate località del Tigullio.

Il servizio partirà in via sperimentale domani, giovedì 22 luglio, e sarà attivo per tutta l’estate. Questa sperimentazione è funzionale al progetto assegnato da Città Metropolitana ad AMT per lo studio delle modalità di elettrificazione della linea bus Rapallo – Portofino. Le rilevazioni, dei prossimi due mesi definiranno le caratteristiche tecniche e funzionali dei mezzi e delle infrastrutture per quantificare gli investimenti necessari.

I due bus elettrici saranno in servizio giornalmente sulla linea 82 effettuando in totale 24 corse. Il resto del servizio continuerà ad essere svolto con tre bus a motore termico. Gli e-bus saranno impiegati principalmente tra le ore 13.00 e mezzanotte.

I due bus elettrici in servizio sulla linea 82 sono gli e-bus Rampini da 8 metri. I mezzi, modello Alé-EL, sono bus full electric, hanno 46 posti totali, sono lunghi 7.79 m e larghi 2.20 m. Sono dotati di pianale ribassato, pedana per l’accesso delle persone in carrozzella, porta centrale scorrevole, impianti di climatizzazione e telecamere per la videosorveglianza a bordo. Gli e-bus hanno un sistema di ricarica notturna in rimessa (over night charging). I mezzi sono stati acquistati da AMT con parte del finanziamento complessivo di 17,5 milioni di euro del Decreto Genova 1, erogato da Regione Liguria.

Per poter organizzare il servizio degli e-bus sulla linea 82, è stato necessario effettuare complessi interventi presso la rimessa AMT di Rapallo che li ospiterà. I lavori eseguiti sono stati propedeutici alla realizzazione dell’infrastruttura di ricarica per l’alimentazione degli e-bus. Sono state effettuate le seguenti attività:

Installazione di una nuova fornitura elettrica pari a 100kW (a fronte della precedente fornitura da 25kW).

Progettazione e posa in opera di nuovo quadro elettrico a servizio dell’impianto esistente e della ricarica elettrica.

Realizzazione di una via di cavi dedicata alla ricarica elettrica. La lunghezza è pari a circa 80 metri (d55 metri con passerella sospesa e i restanti con scavo e passaggio interrato).

Installazione di prese per il collegamento del sistema di carica batterie degli e-bus.

Questi bus elettrici sono contraddistinti dalla livrea bianca e rossa, caratteristica di tutti i mezzi green dell’azienda.

La linea 82 collega la stazione ferroviaria di Santa Margherita Ligure a Portofino. Toccando le seguenti località: piazza Vittorio Veneto, Covo di Nord Est, Paraggi e Niasca. Dal primo luglio al 31 agosto le corse hanno una frequenza di 15 minuti per un totale di 132 corse giornaliere.
Da Santa Margherita Ligure la prima corsa è alle 5.58 e l’ultima alle 00.37; mentre il servizio da Portofino inizia alle 6.15 per terminare all’una di notte.

Per viaggiare sulla linea 82 è necessario munirsi di un titolo di viaggio al costo di 3 euro per la solo andata. Costo di 5 euro per l’andata e il ritorno. Il biglietto consente un solo viaggio sulla linea 82. La libera circolazione nelle 4 zone consecutive. Inclusa quella di partenza nell’arco temporale di 75 minuti dalla timbratura. Il biglietto “Andata e ritorno” è valido nella giornata della prima convalida. È possibile acquistarlo presso le rivendite convenzionate oppure tramite la APP AMT.

Commenti degli Amministratori dei Comuni del Tigullio e del Presidente AMT Marco Beltrami.

Dichiara il Sindaco di Santa Margherita Ligure, Paolo Donadoni. «L’utilizzo dei mezzi elettrici sulle nostre strade era stato un desiderio comune del territorio che Santa Margherita Ligure.  Aveva inserito nel piano strategico della mobilità della Città Metropolitana (Pums) pertanto accolgo positivamente l’avvio di questa sperimentazione. Auspico che la strada più bella del mondo sarà anche la più green!. Ringrazio AMT e Città Metropolitana di Genova per l’attenzione che ripongono verso il nostro territorio.»

«Sin dai primi giorni in cui ho iniziato il mandato di sindaco a Portofino, cinque anni fa, ho avuto ben chiaro un obiettivo. – Sottolinea Matteo Viacava, Sindaco di Portofino. – Vale a dire quello di una trasformazione Green ed ecosostenibile del paese. Portofino rappresenta un’eccellenza nel mondo e, come tutte le eccellenze, ha la responsabilità di dare l’esempio e tracciare un cammino. Dopo il lungo lavoro svolto, quest’ultimo – solo temporale – passaggio è di fondamentale importanza. Emissioni zero, qualità della vita e bellezza: quello del nostro territorio è un futuro rivolto alla sostenibilità, alla sicurezza. Stiamo lavorando per le prossime generazioni».

«Ho sempre creduto e incentivato la mobilità sostenibile. Rapallo è stato uno dei primi comuni liguri che, sin dal mio insediamento nel 2014, si è dotato di automobili e moto elettriche. – Dichiara Carlo Bagnasco, Sindaco di Rapallo e Vicesindaco di Città Metropolitana. – Auspico che la sperimentazione di AMT in atto diventi presto una realtà consolidata per la tratta Rapallo-Portofino con tutta la flotta di mezzi “green” a basso impatto ambientale e acustico».

Marco Beltrami, Presidente di AMT spiega e approfindisce la nuova pianificazione AMT

«La mobilità sostenibile è centrale nella strategia di AMT. Prova, ne sono i servizi con mezzi elettrici già avviati in ambito urbano. La tratta Rapallo – Santa Margherita Ligure – Portofino presenta caratteristiche potenzialmente interessanti per una elettrificazione. Questa sperimentazione di due mesi ci consentirà di disporre di tutte le informazioni per procedere, grazie al sostegno di Città Metropolitana. Poi la progettazione di dettaglio del servizio, la quantificazione degli investimenti necessari. Un ulteriore passo di AMT per la transizione verso un trasporto pubblico sempre più ecologico e sostenibile».

Dichiara Claudio Garbarino, consigliere di Città Metropolitana:

«Città metropolitana sta lavorando insieme all’azienda unica di trasporto su più obiettivi per migliorare la vita dei cittadini. In questo caso sulla tratta Santa Margherita Ligure, Portofino e Rapallo, in via sperimentale, si sta investendo sull’elettrico, non da meno tralasciando il gas metano e il futuristico idrogeno. Come consigliere trasporti e piano strategico della Città metropolitana ringrazio i tre Sindaci, l’azienda unica AMT con il presidente Beltrami e, in primis, il Sindaco Bucci per l’ottima sinergia creata con un unico obiettivo: lasciare un mondo migliore di quello che abbiamo trovato». ABov