Home Consumatori Consumatori Savona

Ad Andora torna Street Food Time

0
CONDIVIDI
Ad Andora torna Street Food Time
Ad Andora torna Street Food Time

Ad Andora torna Street Food Time. Il festival del cibo da strada di qualità da mercoledì 18 a domenica 22 agosto al parco delle Farfalle.

Ad Andora torna Street Food Time, evento gastronomico.

Andora, quarta edizione di Street Food Time

Ad Andora (SV) arriva la quarta edizione di Street Food Time, il festival itinerante del cibo da strada di qualità.

Dal 18 al 22 agosto, al Parco delle Farfalle, ci si potrà immergere in centinaia di proposte gastronomiche provenienti da ogni parte d’Italia.

Cinque giorni di assoluto piacere, organizzati da Blunel con il patrocinio del Comune di Andora, con pietanze che spazieranno da Nord a Sud, dalla carne al pesce, dal dolce al salato.

L’evento inizierà alle ore 18.00, con ingresso gratuito, e tutto avverrà in assoluta sicurezza, con tavoli distanziati e superfici di appoggio continuamente igienizzate, nel pieno rispetto delle disposizioni anti Covid.

Ad Andora torna Street Food Time
Ad Andora torna Street Food Time

Tra le offerte gastronomiche: 

hamburger di chianina; cuoppo di pesce, cuoppo di terra e baccalà portoghese;

saccoccia romana; pinse; burger di Fassona; jacket potatoes; arancini, cassatine e cannoli siciliani;

gnocco fritto; pesce fritto; olive all’ascolana; arrosticini abruzzesi;

dalla Toscana il maiale di cinta senese allevato allo stato brado, cotto e affumicato lentamente per nove ore.

Avvolto poi da pane fatto con grani antichi; un piatto premiato a Berlino come miglior panino d’Europa.

E poi dal mondo: 

ravioli cinesi di carne, di gamberi e vegani fatti rigorosamente a mano;

pokè al salmone con riso, insalata, avocado, alga nori e ravanelli gialli; carne argentina e churritos.

Il tutto sarà accompagnato da decine di birre artigianali.

Gli stilosi food truck del festival itinerante, che anche quest’anno farà tappa in diverse città italiane, saranno felici di tornare per il quarto anno consecutivo ad Andora.

Perché, come ribadiscono gli organizzatori, “è tempo di ripartire e di farlo in piena sicurezza”.