Home Cultura Cultura Savona

Albenga, domani sera concerto nella Basilica di San Vittore

Domani sera nella Basilica di San Vittore ad Albenga si esibirà il Trio Pentatrè. Il suggestivo concerto al tramonto sarà una occasione per far conoscere una delle bellezze archeologiche di epoca romana

0
CONDIVIDI
Un momento del concerto della passata edizione

Proseguono nella “Città delle Torri” le iniziative per cercare di valorizzare il patrimonio artistico ed archeologico del territorio. Domani sera (inizio alle ore 19) si terrà un concerto al tramonto con la presenza del Trio “Pentatre”.
Il trio, nato nel 2014 da un’idea di Paola Arecco e di Gianni Gollo è composto da Elisabetta Vosilla (voce), Gianni Gollo (flauto traverso) e Paola Arecco (pianoforte). I tre musicisti propongono concerti di musica leggera, sacra e classica interpretando brani di celebri autori come Bach, Mozart, Vivaldi, Bizet, Gounod, etc.

“Cerchiamo- ci ha spiegato lo stesso sindaco Riccardo Tomatis- attraverso varie strade di valorizzare i nostri siti archeologici. Questa estate con gli spettacoli, il teatro e le visite guidate, ora attraverso la musica”.

Il concerto al tramonto del trio “I Pentatre” si terrà presso il sito archeologico “Basilica paleocristiana di San Vittore” in viale Pontelungo, nei pressi della Clinica San Michele. I siti archeologici ingauni si riconfermano il luogo ideale per la realizzazione di spettacoli e concerti in grado di valorizzare la storia, l’arte e la cultura di Albenga.

Dopo il successo della scorsa edizione, infatti, verrà riproposto nel sito archeologico di San Vittore” una suggestiva rappresentazione musicale del Trio “I Pentatre”. Si tratta di un concerto suggestivo, magico, dove la storia della Basilica vicino alla clinica San Michele troverà un connubio con la melodia ed il canto grazie alla bravura di Elisabetta Vosilla, Gianni Gollo e Paola Arecco.

Anche il vicesindaco Alberto Passino è entusiasta:“Dopo il teatro nel sito archeologico sulla via Julia Augusta si è voluto valorizzare, attraverso la musica di questo trio, il sito “Basilica paleocristiana di San Vittore”. Queste iniziative, che abbiamo deciso di riconfermare e che vogliamo portare avanti sono espressione della volontà di riscoprire e recuperare la nostra storia e vivere la nostra città. Tutto questo non sarebbe possibile senza la preziosa collaborazione della soprintendenza archeologica che vorrei ringraziare sentitamente”.

La Basilica di San Vittore è una basilica cimiteriale, dedicata al noto martire della chiesa milanese. Sorge nei pressi del Santuario di Pontelungo, lungo la via Aurelia, in direzione di Porta Molino, porta nord-orientale della città.

L’edificio rientra nelle basiliche cimiteriali “extramoenia” attestate lungo le principali strade suburbane ed ha un corrispettivo a ponente nel più articolato complesso di San Calocero.

La chiesa presenta varie fasi costruttive dal V secolo fino all’età protoromanica. Adiacente all’edificio sorge l’area cimiteriale.
CLAUDIO ALMANZI