Home Spettacolo Spettacolo Genova

A Genova nasce l’Istituto di Alta Formazione Coreutica IAFC

0
CONDIVIDI
A Genova nasce l’Istituto di Alta Formazione Coreutica IAFC

E’ conforme al corso di Diploma Accademico di primo livello in discipline coreutiche ad indirizzo tecnico compositivo stabilito dal M.I.U.R.

E’ difficile non conoscere il Russian Ballet College, accademia professionale di danza, diretta da Irina Kashkova che ha sede a Genova nella bellissima villa Dinegro (Piazza Dinegro 3), da cui sono usciti nomi prestigiosi della danza di oggi come Timofej Andrijashenko, attualmente Primo Ballerino del Teatro alla Scala, Nicolò Noto, vincitore di Amici e già primo ballerino in varie compagnie di danza, Federico Tosello solista presso la compagnia Introdans Amsterdam (Olanda), Andrea Porro che dopo una esperienza presso il Teatro Bolshoi di Bielorussia è entrato come solista nel Corpo di ballo del Teatro Statale di Tiblisi (Georgia) insieme alla giovanissima Valeria Borsi.

In questa prestigiosa location costituita da 2.600 mq di superficie suddivisi in quattro piani, in cui vi sono quattro sale di danza, un ristorante interno  e lounge per lo studio e i momenti di relax per i ragazzi, grazie a una sinergia tra l’assessorato alle Politiche culturali del Comune, il Teatro Carlo Felice  ed naturalmente il Russian Ballet College, nasce lo IAFC  Istituto di Alta Formazione Coreutica  conforme alle modalità descritte nel DPR dell’8 luglio 2005, n 212 al fine di ottenere l’autorizzazione a rilasciare diplomi Accademici di primo livello (parificati alla Laurea Triennale) in discipline coreutiche riconosciuti dal MIUR (Ministero Istruzione, Università e Ricerca).

Una straordinaria opportunità per Genova, che sarà la terza città italiana dopo Roma e Milano, ad essere abilitata al rilascio dei suddetti diplomi.

“Davvero una lodevole iniziativa, che porterà nella nostra città un’istituzione di eccellenza in grado di attrarre studenti anche da fuori, con conseguenti ricadute positive sul territorio sia dal punto di vista artistico-culturale, sia per la caratterizzazione di Genova quale città a misura di giovane”, ha commentato l’assessore alle Politiche culturali Barbara Grosso.

Il corso è rivolto agli studenti dai 18 anni in su in possesso di un diploma di scuola secondaria, che intendano approfondire la pratica scenica e compositiva della danza classica e contemporanea nell’ambito della produzione artistica coreutica. Il corso prevede lo studio delle tecniche e dei repertori classico e contemporaneo abbinato all’analisi dei sistemi compositivi di entrambi i linguaggi.

Gli studenti per decreto debbono svolgere 100 ore di crediti formativi, nel senso che lo studio delle tecniche e dei repertori deve essere applicato ad una attività artistica in ambito teatrale.

Il corso, avvalendosi anche di questa diretta esperienza in un teatro, deve assicurare una formazione globale che consenta allo studente di svolgere una attività professionale di alto profilo tecnico e artistico. Lo stesso corso si propone, attraverso il riconoscimento di una attività coreutica professionale svolta presso teatri stabili, enti lirici e compagnie, come una opportunità di studio, aggiornamento e conseguimento di un diploma accademico di primo livello per i professionisti della danza che intendano integrare le loro conoscenze tecniche con contenuti scientifico-artistici e di ricerca nell’ambito dell’arte coreutica.

Struttura del corso. Il corso si articola con un programma triennale di 4500 ore di studio globali, studio della tecnica e dell’analisi della danza classica e della danza contemporanea. Triennale è anche la composizione e l’improvvisazione della danza così come i repertori classico e contemporaneo. Le discipline culturali artistico-scientifico sono strutturate in corsi annuali che vanno a caratterizzare il percorso e alcune a integrare l’attività didattica di base. I laboratori in ambito coreutico vanno ad approfondire le competenze acquisite. Un annualità di fisiotecnica (primo anno) e di acrobatica (secondo anno)  mirano a sviluppare abilità statico dinamiche, Al terzo anno la legislazione dello spettacolo vuolr fornire quelle competenze giuridiche amministrative di base necessarie per un più cosciente inserimento nell’atività professionale. Il corpo docente è costituito da insegnanti con provata attività artistica o in possesso di diplomi e lauree conseguiti presso Accademie Nazionali Statali, Università  italiane ed estere. Tutte le lezioni si svolgeranno presso la sede del Russian Ballet College a Villa Dinegro in Piazza Dinegro,3. Tre sale da ballo, aula per materie teoriche, aula magna, ecc..La parte dedicata alle attività performative si svolgerà presso il Teatro Carlo Felice.

Sistemi di informazione e diffusione del Corso. Il corso inserito nell’offerta formativa dell’RBC srl  sarà pubblicato sul sito integralmente e sarà oggetto di diffusione attraverso i molteplici sistemi adottati dall’ RBC: partecipazione con materiale pubblicitario a fiere e manifestazioni culturali del settore, spettacoli e attività artistica sul territorio nazionale e all’estero, progetti di scambi culturali con altri Paesi e Istituti analoghi, progetti in collaborazione con Università e Altre Istituzioni Scientifiche.

Prospettive occupazionali. Il corso consente allo studente di conseguire le abilità tecniche necessarie per svolgere una attività professionale di alto profilo tecnico e artistico presso teatri, enti lirici, compagnie ed enti pubblici, sia in qualità di danzatore interprete del repertorio classico e/o contemporaneo, sia in qualità di esperto in tecniche coreutiche compositive. E finalmente il Teatro Carlo Felice, grazie alla presenza di questi studenti, tutti con una buona preparazione professionale, potrà avere un corpo di ballo a disposizione a costo zero da utilizzare come mimi nelle opere liriche e in altre rappresentazioni.

L’audizione per l’ammissione al corso avrà luogo sabato 15 dicembre ore 10 presso la sede del RBC, per maggiori informazioni sui corsi e le ammissioni ad essi, si può scrivere a info@iafc.it o telefonare allo 010 5958333 e consultare il sito www.iafc.it