Home Cronaca Cronaca Genova

Usura, nuovo arresto dei Ros per Giuseppe Abbisso

0
CONDIVIDI
Accesso al credito difficile per le micro e le piccole imprese liguri: crollo delle richieste da parte degli artigiani

Secondo l’accusa dava 6mila euro al 20% mensile

I carabinieri del Ros hanno arrestato per usura Giuseppe Abbisso e Rimo Satriano. Secondo quanto sostiene l’accusa i due avrebbero prestato 6 mila euro ad un imprenditore genovese che, dopo pochi mesi, doveva restituirne 11 mila con interessi mensili del 20%.

La vittima, che voleva avviare un’attività di vendita di biglietti di spettacoli on line, ha provato a pagare per un paio di mesi ma poi non ce l’ha fatta e ha chiesto ad Abbisso più tempo.

Questi, sempre secondo l’accusa, lo avrebbe minacciato dicendo che avrebbe contattato amici legati alla mafia. L’imprenditore, spaventato, si è, così, recato dai carabinieri e ha sporto denuncia.

I due sono stati arrestati questa mattina dopo due ordini di esecuzione del gip su richiesta della Direzione distrettuale antimafia.

Abbisso deve rispondere di usura aggravata dallo stato di bisogno della vittima, Satriano di concorso in usura per il suo ruolo di intermediazione. Abbisso era già stato condannato per lo stesso reato nel 2010 insieme a Onofrio Garcea ed aveva finito di scontare una pena nel 2016.