Home Cultura Cultura Genova

Una rubrica dedicata ai piccoli lettori

0
CONDIVIDI
Una rubrica dedicata ai piccoli lettori

La e-library delle Biblioteche di Genova Metropolitana (bi.G.met) non dimentica i lettori più piccoli, ai quali dedica la rubrica Una settimana con…. 

Iniziativa diffusa tramite il catalogo online www.bigmet.org e le pagine Facebook delle biblioteche civiche e di bi.G.met.

Un’iniziativa del Sistema Bibliotecario Urbano, disponibile ogni giorno sul sito www.bibliotechedigenova.i

Protagonista della settimana è Pinin Carpi, scrittore, illustratore, saggista e autore di classici per ragazzi come Cion Cion Blu (vincitore del Superpremio italiano Andersen 2002), Le avventure del marinaio Lupo Uragano, Il Sentiero segreto, Il Fantasma che aveva paura dei fantasmi, Oggi è un giorno tutto da giocare, Susanna e il soldato, Il parco della grande Luna.

Figlio del pittore Aldo Carpi, Pinin cresce in una famiglia di artisti e inizia da bambino a scrivere racconti, romanzi, poesie ma anche a disegnare e a dipingere. Nel 1941 cura l’illustrazione di Saranga il cacciatore dell’esploratore inglese Attilio Gatti, edito Garzanti.

La guerra interrompe i suoi studi universitari e Pinin entra nella lotta partigiana. Dopo la Liberazione, si occupa dell’ufficio stampa del CLN Alta Italia e in seguito gli viene affidata la

la collana Attraverso l’Italia del Touring Club Italiano, per la quale realizza tre volumi.

Nel 1960 diventa capo ufficio stampa della casa editrice Garzanti e inizia a dedicarsi alla critica d’arte, dal 1963 dirige la rivista Arte Club del Club del Libro d’arte di Garzanti.

Nel 1968 pubblica il suo primo libro per ragazzi, il divertentissimo e paradossale Cion Cion Blu, un vero capolavoro, che ha successo non solo in Italia. Nel 1975 comincia a ideare Il mondo dei bambini, lavoro che lo impegna per più di cinque anni.

Intanto progetta la serie L’arte per i bambini (pubblicata da Vallardi tra il 1973 e il 1993) un modo innovativo per avvicinare i bambini all’arte, costruendo storie sulle immagini in sequenza delle opere di Klee, Van Gogh, Rousseau, Matisse, Nolde, Goya, Canaletto, Vermeer.