Home Economia Economia Imperia

Trenitalia chiude Ferrotel di Ventimiglia, sindacati preannunciano sciopero

0
CONDIVIDI
Stazione di Ventimiglia (foto di repertorio)

Trenitalia chiude Ferrotel di Ventimiglia e cinque lavoratori della società Pulitalia Servizi, azienda che gestisce in appalto, per conto di Ferservizi, i Ferrotel in Liguria, verranno licenziati.

Lo comunicano con una nota le segreterie regionali di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Fast Confsal, Ugl Trasporti e Salpas Orsa, che annunciano l’avvenuta apertura delle procedure di licenziamento. La cessazione del rapporto è prevista per il 31 agosto 2019

“Ferrotel – si legge in una nota sindacale – è la struttura che ospita il personale mobile di Trenitalia che, per effetto dei turni, deve pernottare fuori residenza presso la località di frontiera con la Francia.

I licenziamenti derivano dalla scelta di Trenitalia di rivolgersi a strutture alberghiere del territorio anziché utilizzare il Ferrotel, di proprietà del Gruppo, un edificio per il quale non è mai stato deciso di investire in opere di adeguamento e ammodernamento, nonostante le ripetute richieste del sindacato”.

Secondo i sindacati: “Si tratta dell’ennesima crisi degli appalti ferroviari in Liguria. Solo questa settimana siamo stati costretti a dichiarare uno sciopero sull’appalto della pulizia delle stazioni per i ritardi dei pagamenti, a chiedere l’intervento della committenza sull’appalto delle batterie di Savona per l’assenza di tutele reddituali sul cambio appalto, e l’intervento della capogruppo per i licenziamenti di Ventimiglia”.