Home Spettacolo Spettacolo Genova

Tre giorni di fuochi d’artificio a Rapallo per N.S. di Montallegro

0
CONDIVIDI
Fuochi artificiali a Rapallo

Al via questa sera, 1 luglio e fino al 3, le feste patronali di Rapallo con i fuochi d’artificio.

Appuntamento più sentito da tutti i rapallesi, è una festa che coinvolge tutta la città per ben più dei tre giorni ufficiali e che attira migliaia di turisti per il famoso “Palio Pirotecnico”, con grandiosi spettacoli notturni e diurni di fuochi artificiali sul mare.

Per l’occasione si festeggia Nostra Signora di Montallegro ed in particolare l’anniversario dell’apparizione della Vergine al contadino Giovanni Chichizola, avvenuta il 2 luglio 1557 sul Monte Allegro, alle spalle del Borgo.

I festeggiamenti sono iniziati alle otto di mattina del primo luglio, quando la statua d’oro e d’argento della Madonna viene “messa in cassa”, cioè collocata sull’arca argentea in chiesa.

Sul lungomare, l’evento è salutato da colpi fragorosi prodotti dai mortaretti sparati dai rappresentanti di due dei sei sestieri cittadini e da una sparata di fuochi artificiali “a giorno”, mentre gli altri quattro sestieri rispondono con ventun colpi di mascoli.

Il giorno seguente, anniversario dell’Apparizione, a mezzogiorno viene effettuata la Sparata del Panegirico, realizzata ogni anno da un diverso Sestiere: una serie di spari si rincorrono per il Lungomare per terminare nell’esplosione simultanea di centinaia di mortaretti (detta ramadam, in dialetto “gran fragore”) ed in un ricchissimo spettacolo di fuochi artificiali a giorno, con polveri colorate e luci multicolori.

La serata conclusiva del 3 luglio è il momento più emozionante: l’Arca Argentea della Madonna viene portata in processione per le vie del centro, accompagnata dai portatori dei “Cristi”.

Quando la processione raggiunge il lungomare, accanto al Castello parte la “Sparata dei Ragazzi”, fragoroso e colorato spettacolo che culmina nel suggestivo “Incendio del Castello”: dalle finestre dell’Antico Castello sul mare esce il fumo rosso che simula un incendio e dal tetto cadono luminose cascate pirotecniche che creano uno spettacolo unico.

Nelle tre sere di festa, le acque del golfo sono illuminate da una miriade di lumini galleggianti ed i Sestieri si sfidano nel famoso “Palio Pirotecnico”: due sestieri ogni sera, fino a notte inoltrata, mettono in scena maestosi spettacoli di fuochi artificiali sul mare, gareggiando con gli altri in grandiosità e splendore.

Il programma completo

Lunedì 1 luglio

Ore 3: Pellegrinaggio dei giovani al Santuario (partenza fiaccolata dalla Chiesa di San Francesco);

Ore 7-10-11-12-18, Basilica dei SS. Gervasio e Protasio: Sante Messe della Novena;

Ore 8, Basilica dei SS. Gervasio e Protasio: Esposizione dell’Arca argentea della Madonna alla presenza di S.E. Mons. Alberto Tanasini, Vescovo di Chiavari; Innalzamento dei vessilli dei Sestieri; Saluto dei Sestieri alla Madonna con l’accensione degli antichi mortaletti; fuochi d’artificio a cura dei Sestieri San Michele (Fireworks Lieto di Visciano) e Cerisola (Pirotecnica Giuliani) (specchio acqueo antistante Lungomare Vittorio Veneto);

Ore 8.15, Basilica dei SS. Gervasio e Protasio: Santa Messa celebrata da S.E. Mons. Alberto Tanasini – Vescovo di Chiavari; Sante Messe a seguire, ore 10-11-12;

Ore 16, Basilica dei SS. Gervasio e Protasio: Omaggio floreale dei fanciulli alla Madonna;

Ore 18, Basilica dei SS. Gervasio e Protasio: S. Messa celebrata da Mons. Pino De Bernardis nel 60° anniversario di ordinazione sacerdotale;

Ore 21, Basilica dei SS. Gervasio e Protasio: Canto dei primi Vespri;

Ore 21.30: Concerto della Banda Musicale Città di Rapallo – Direttore Daniele Casazza (Chiosco della Musica – Lungomare Vittorio Veneto);

Ore 22.15: Saluto dei Sestieri alla Madonna, con l’accensione degli antichi mortaletti;

Ore 22.30: Palio dei Sestieri – fuochi d’artificio a cura dei Sestieri San Michele (Fireworks Lieto di Visciano) e Cerisola (Pirotecnica Giuliani) (specchio acqueo antistante Lungomare Vittorio Veneto);

Martedì 2 luglio

Ore 7-8.30-18, Basilica dei SS. Gervasio e Protasio: Sante Messe;

Ore 10, Basilica dei SS. Gervasio e Protasio: Solenne Pontificale officiato da S.E. Mons. Alberto Tanasini, Vescovo di Chiavari;

Ore 10.30, Santuario di Montallegro: Santa Messa Solenne celebrata da Mons. Guido Marini Maestro delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice;

Ore 12: Sparata del Panegirico a cura del Sestiere Seglio (Lungomare Vittorio Veneto e specchio acqueo antistante);

Ore 18, Basilica dei SS. Gervasio e Protasio: Santa Messa solenne celebrata da Don Gianluca Trovato – Rettore del Santuario di Montallegro;

Ore 21, Basilica dei SS. Gervasio e Protasio: Canto dei secondi Vespri;

Ore 21.30: Concerto della Banda Musicale Città di Rapallo – Direttore Daniele Casazza (Chiosco della Musica – Lungomare Vittorio Veneto);

Ore 22.45:Saluto dei Sestieri alla Madonna, con l’accensione degli antichi mortaletti;

Ore 23: Palio dei Sestieri, con fuochi d’artificio a cura dei Sestieri Borzoli (Catapano Giuseppe da Saviano) e Costaguta (Pirotecnica Cavour da Piazzolla) (specchio acqueo antistante Lungomare Vittorio Veneto).

Mercoledì 3 luglio

Ore 7-8.30-18, Basilica dei SS. Gervasio e Protasio: Sante Messe;

Ore 10.30, Basilica dei SS. Gervasio e Protasio: Solenne Pontificale officiato da S.Em. Cardinale Angelo Bagnasco – Arcivescovo Metropolita di Genova e concelebrata dai Sacerdoti di Rapallo;

Ore 18, Basilica dei SS. Gervasio e Protasio – Santa Messa celebrata da Mons. Lelio Roveta, Arciprete Emerito;

Ore 21, Basilica dei SS. Gervasio e Protasio – Solenne Processione dell’“Arca argentea della Madonna” presieduta dall’Arciprete Don Stefano Curotto e con la partecipazione delle Confraternite, dei Crocifissi processionali e dei Massari dei Sestieri;

Ore 22: Saluto dei Sestieri alla Madonna con l’accensione degli antichi mortaletti in concomitanza con il passaggio dell’Arca Argentea sul Lungomare Vittorio Veneto;

Ore 22.15: Sparata dei ragazzi e Incendio del Castello, a cura del Sestiere Borzoli;

Ore 23.15: Saluto dei Sestieri alla Madonna, con l’accensione degli antichi mortaletti;

Ore 23.30: Palio dei Sestieri, con fuochi d’artificio a cura dei Sestieri Seglio (Apulia Events di San Severo) e Cappelletta (Euro pirotecnica di Gerardo Scudo di Ercolano) (specchio acqueo antistante Lungomare Vittorio Veneto).