Home Politica Politica Genova

Smarino nodo ferroviario, Piana: necessarie compensazioni per residenti Val Bisagno

0
CONDIVIDI
Alessio Piana, consigliere regionale della Lega (foto d'archivio)

“Occorre avere informazioni dettagliate sul nuovo piano di gestione dello smarino prodotto dal cantiere del nodo ferroviario di Genova, presentato da Cociv a Regione Liguria.

In particolare, è necessario sapere se per i residenti della Val Bisagno siano previste forme di compensazione per i disagi connessi al trasporto e al conferimento del materiale di scavo, da Brignole alla cava Montanasco, per cui è stata stimata una frequenza di passaggi di circa cinquanta camion al giorno.

Fino al termine dell’opera, prevista nel 2024, i cittadini della Val Bisagno dovranno infatti convivere con migliaia di transiti di mezzi pesanti tra le case, con conseguenti ricadute negative in termini di viabilità e qualità della vita.

Su questo tema ho quindi presentato un’interrogazione in Regione Liguria”.

Lo ha dichiarato oggi il consigliere regionale della Lega e presidente della III commissione Attività produttive Alessio Piana.