Home Sport Sport Genova

Serpa e Nocentini vincono in Venezuela e Gabon

0
CONDIVIDI

GENOVA. 21 GENN. Il fortissimo scalatore colombiano Jose Rodolfo Serpa ha vinto la tappa regina della Vuelta al Tachira la Urena-Santo Antonio di 123 chilometri. La frazione, che terminava sul classico traguardo posto in cima alla spettacolare salita del Cerro del Cristo Rey, ha visto fra i principali protagonisti anche due ciclisti di Gianni Savio: Sosa e Rivera che alla fine hanno chiuso al secondo e sesto posto la tappa più impegnativa di questo Giro Andino.

“Sosa – ha detto lo stesso Savio- ha sfiorato il bis soltanto per una decina di secondi. Siamo soddisfatti ugualmente del risultato, tenuto conto della giovane età, sia di Sosa, sia di Rivera. Due talenti che avranno tempo per rifarsi. Fino ad oggi l’ Androni Giocattoli Sidermec ha ottenuto 4 vittorie di tappa e siamo sempre stati protagonisti. Meglio di così la stagione non poteva iniziare”.

In Gabon Rinaldo Nocentini ha vinto la sesta tappa della Tropicale Amissa Bongo, risalendo al quinto posto in classifica generale. Per Nocentini si tratta del secondo successo di tappa in questa importante corsa a tappe che apre il calendario africano. Luca Pacioni, giunto quarto al traguardo di Oyem, è ancora in corsa per la classifica a punti.

Infine in Australia nell’ ultima frazione, vinta dal tedesco Greipel, Elia Viviani non è riuscito a fare il bis ed è arrivato quinto, superato anche da Ewan, Sagan e Bauhaus. La classifica finale del Tour Down Under è stata vinta da Daryl Impey: il migliore degli italiani, Diego Ulissi, ha chiuso al quarto posto preceduto da Porte e Slagter.

IX tappa della 53esima Vuelta al Tachira 2018. Questo l’ ordine d’arrivo: 1) Jose Rodolfo Serpa (Colombia) in 3h 29’46”; 2) Ivan Sosa (Androni) a 11″; 3) Josè Marquez a 46″; 4) Parra a 1′ 05″; 5) Medina a 1′ 49″; 6) Rivera (Androni) s.t.

Classifica generale: 1) Paolo Gutierrez; 2) Gonzales a 7″; 3) Medina a 1’29”; 4) Rivas a 1′ 35″; 5) Mendoza a 1′ 44″.

Punti: 1) Talero, 83; 2) MALUCELLI, 82; 3) Rivera, 81; 4) Gutierrez, 78; 5) Sosa, 75; 14) CHIRICO, 39; 19) BONUSI, 36.

Montagna: 1) Serpa, 28; 2) Marquez, 25; 3) Rivera,15; 4) Abreu, 12; 5) Rivas, 11; 15) BONUSI, 4.

Sprint: 1) Talero, 58; 2) MALUCELLI, 24; 3) Bravo, 21; 4) Baron,20; 5) Serpa, 13; 22) CHIRICO,1.
PAOLO ALMANZI