Home Cultura Cultura Savona

Sergio Giusto in cammino verso San Martino dei Lupari e Vicenza

0
CONDIVIDI
Lo splendore della natura sul Cammino di San Martino

SAVONA. 17 MAG. Prosegue il Cammino di San Martino che vede protagonista il nostro concittadino Sergio Giusto. Negli ultimi giorni l’ artista pellegrino ha portato a termine delle vere e proprie Maratone, cioè ha compiuto giornalmente tappe di almeno 42 chilometri che gli stanno consentendo di recuperare le giornate perse a causa del maltempo.

Sergio è accompagnato nella sua impresa da un amico Gianfranco “Feroce” Radini che è uno dei più accaniti soci dell’ associazione ingauna “Fieui di Caruggi”. Giusto, artista e pellegrino, nei giorni scorsi ha attraversato lo splendore della Laguna veneta ed oggi cercherà di avvicinarsi il più possibile a Vicenza.

“Anche oggi cercherò di fare tanti chilometri – ci ha spiegato Sergio- per avvicinarmi il più possibile a Vicenza dove vorrei arrivare domani. Ieri è stata una giornata ideale per un cammino di riflessione, di storia e di fede come quello che vorrebbe essere il mio sulle strade di San Martino. Certo il percorso dovrebbe prevedere, per la maggior parte, tratti sterrati, stradine lontane dal traffico veicolare, invece ho camminato su strade secondarie asfaltate, ma per fortuna non molto trafficate. Gli ultimi chilometri però per fortuna mi hanno riconciliato con il mondo, sono stati davvero deliziosi: sono tornato a camminare su uno sterrato spettacolare. Ho attraversato borghi e paesi caratteristici, belli e ricchi di storia. Uno di questi è stato Scorzè, famosa per l’ acqua minerale. La zona che ho attraversato è anche ricca non solo di testimonianze di fede con edicole votive, cappellette e chiesette dedicate proprio a San Martino, ma anche di cimeli della Prima Guerra Mondiale, una carneficina che invece dimenticò la lezione del Santo”.

Questa mattina di buon’ ora, come è suo solito, Giusto è partito da Albaredo, in provincia di Treviso e si è avviato verso la celebre San Martino dei Lupari, in provincia di Padova, oggigiorno conosciuta più che per il Santo protettore dei vignaioli, per la Biennale d’ Arte, che è in corso di svolgimento e che proseguirà fino al 26 maggio.

Per chi volesse maggiori informazioni, o seguire direttamente l’ impresa dall’ Ungheria ad Albenga compiuta da Giusto, è possibile visitare la sua pagina Facebook nella quale scarica giornalmente filmati, commenti e foto davvero significative, oppure seguire le sue vicende attraverso il noto blog di Stefano Pezzini “Liguriaedintorni”.
CLAUDIO ALMANZI