Home Cronaca Cronaca Genova

Sciopero e corteo a Genova delle Riparazioni navali | Video

0
CONDIVIDI

Contro la riforma delle pensioni decisa dal Governo

Le rappresentanze sindacali delle Riparazioni Navali nel porto di Genova hanno indetto per questa mattina quattro ore di sciopero contro la riforma delle pensioni decisa dal Governo.

Così, questa mattina, dopo l’assemblea a inizio turno, i lavoratori hanno bloccato il varco delle Grazie.

Dopo aver bloccato il varco i lavoratori hanno dato vita ad un corteo per le strade del entro di Genova, creando diversi disagi alla circolazione.

Il corteo si sta dirigendo verso ponente al grido di “Draghi, Draghi… v********o”

Su un volantino si legge: ”Non si può lavorare fino a 67 anni o per almeno 43 anni della propria vita nei cantieri navali, nelle acciaierie, nelle officine metalmeccaniche e i tutti quei luoghi di lavoro dove le attività sono usuranti, gravose e ad alto rischio di infortunio”.

Dapprima è stato bloccato il varco anche con un mezzo pesante di colore blu, poi i lavoratori hanno creato il corteo verso il centro, forse con meta la prefettura. Si cominciano a registrare forti disagi al traffico.

E’ possibile che altri comparti del settore metalmeccanico o delle acciaierie avviino iniziative analoghe.

Aggiornamenti

Ore 9.30. Corteo in piazza Cavour. Chiuso lo svincolo verso piazza Cavour della strada sopraelevata.

Ore 10.00. Poco dopo le 10 è stato riaperto lo svincolo della sopraelevata verso piazza Cavour. Riaperta anche la direttrice levante di piazza Cavour.

Ore 10:30. Il corteo si trova in via Gramsci diretto a ponente.

Ore 11.00. Il corteo è fermo davanti stazione marittima. Previsto a breve ritorno verso piazza Cavour.

Ore 11.30. Il corteo tornato in piazza Cavour. E’ stato chiuso lo svincolo della sopraelevata verso piazza Cavour.

Ore 11.40. Il corteo è rientrato in area portuale. E’ in atto un presidio davanti varco portuale delle grazie.