Home Politica Politica Italia

Scajola imputato, Gabrielli rinuncia a cittadinanza e valuta querela per capogruppo M5S

0
CONDIVIDI
Capo della Polizia Franco Gabrielli

Polemiche e bagarre oggi in Comune a Imperia. L’ex ministro dell’Interno e attuale sindaco Claudio Scajola ha comunicato al Consiglio comunale la rinuncia da parte del capo della Polizia Franco Gabrielli alla cittadinanza onoraria.

Al momento del voto sulla pratica della maggioranza, i consiglieri del centrodestra (Forza Italia, Lega, Progetto Imperia) e di Imperia al centro sono usciti dall’aula.

La cerimonia del conferimento era già stata fissata per il prossimo 7 dicembre, ossia prima che l’argomento fosse stato discusso e votato dal Consiglio comunale.

Come è stato ricordato anche oggi, è in corso il processo che vede Claudio Scajola imputato a Reggio Calabria per aver favorito la latitanza dell’ex parlamentare Pdl Amedeo Matacena.

Successivamente, Gabrielli ha fatto sapere di “valutare di ricorrere alle vie legali” nei confronti di Maria Nella Ponte, capogruppo comunale del M5S. La presa di posizione è stata annunciata dopo avere ascoltato le pesanti dichiarazioni della pentastellata sul suo operato quando era Prefetto dell’Aquila durante il post terremoto del 2009, con giudizi ritenuti “diffamatori e allusivi”.

Nel mirino di Nella Ponte, che ha ricordato anche il G8 del 2001 e l’irruzione dei poliziotti alla Diaz, a sorpresa è finito pure l’ex pm e attuale sostituto procuratore generale di Genova Enrico Zucca da lei citato “in correlazione con il dottor Gabrielli”.

Aggiornamento 28/11.

Investigatori della questura di Imperia, a seguito del Consiglio comunale di ieri, stamane hanno acquisito copia della registrazione video dell’intervento della capogruppo comunale M5S Nella Ponte.