Home Spettacolo Spettacolo Italia

Roby Facchinetti: Attenzione, non credete alla catena di Whatsapp

0
CONDIVIDI
Facchinetti e D’Orazio

In merito alla catena che sta circolando su Whatsapp nella quale si consiglia di ascoltare su Youtube la canzone di ‘Rinascerò, rinascerai’ di ’Facchinetti/D’Orazio, il cantante spiega che non si tratta di una sua iniziativa e che l’unico modo per fare beneficenza è quello di aquistare il brno sulle piattaforme autorizzate.

Ecco Roby Facchinetti cosa scrive sul suo sito internet:

“⚠️ATTENZIONE⚠️. Cari amici, anche in occasioni di unione e di speranza come questa c’è chi deve trovare un modo per produrre caos e malintesi. Sta infatti girando da qualche ora una catena WhatsApp in cui viene detto che attraverso le visualizzazioni del video “Rinascerò, rinascerai” si contribuisce a fare beneficenza per il nostro progetto.

Chiaramente ci dissociamo da queste informazioni non corrette perché gli unici modi utili per essere d’aiuto sono quelli di acquistare LEGALMENTE il brano tramite questo link che porta alle varie piattaforme digitali autorizzate:

https://smi.lnk.to/Rinascerorinascerai?fbclid=IwAR0aiS-uX0WVEbtungn4m2_Yh6IA24WkAYuQUBV70_hMCh-0IsPQLzSk_4I

Oppure fare donazioni spontanee sul conto corrente dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo – IBAN: IT75Z0569611100000008001X73

causale: Progetto Rinascerò, rinascerai SEGUITO DA NOME, COGNOME E CODICE FISCALE.

TUTTI i proventi dei download e dei diritti d’autore ed editoriali (Facchinetti/D’Orazio) saranno interamente devoluti all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo per l’acquisto di attrezzature mediche.

Tutte le informazioni ufficiali e REALI legate a questo progetto verranno sempre e solo pubblicate sui miei social e sul mio sito web www.robyfacchinetti.it”.

Rinascerò, rinascerai: una canzone per Bergamo