Home Cultura Cultura Genova

Riapre La città dei bambini e dei ragazzi a Genova

0
CONDIVIDI
Riapre La città dei bambini e dei ragazzi a Genova

TRA TECNOLOGIA ED ECOLOGIA RIAPRONO LA CITTÀ DEI BAMBINI E DEI RAGAZZI E GENOA PORT CENTER

Tra le novità “SEI ECO-LOGICO?”, il percorso sulla sostenibilità ideato da Iren e realizzato con Liguria Digitale e con i ragazzi dell’IIS Calvino nell’ambito di un percorso di Alternanza Scuola – Lavoro premiato da Unioncamere.

Sabato 5 ottobre 2019 riaprono, dopo la consueta chiusura annuale per manutenzione, La città dei bambini e dei ragazzi e il Genoa Port Center.

Le due strutture del Modulo 1 dei Magazzini del Cotone, sempre più sinergiche e collegate, oltre a condividere, ormai da un anno, la bigliettazione, riaprono adesso dopo un restyling congiunto che ha interessato non soltanto gli aspetti grafici ed estetici ma anche e soprattutto le parti strutturali e tecniche che restano “dietro le quinte” ma sono fondamentali per il buon funzionamento degli exhibit.

La riapertura, come di consueto, è anche l’occasione per presentare alcune interessanti novità espositive per La città dei bambini e dei ragazzi.

Tech Lab

Per far fronte ad una richiesta didattica sempre crescente, nella poppa del grande Transatlantico è stato ricavato un nuovo spazio laboratoriale interamente dedicato alla tecnologia, all’interno del quale il pubblico scolastico potrà sperimentare con assoluta libertà tematiche che vanno dallo spazio alla luce, al coding.

La nuova area didattica permetterà anche agli animatori di gestire più classi contemporaneamente e di definire in maniera più precisa gli spazi, differenziandoli da quelli del Science Lab e del Crea Lab, dedicato alla creatività.

Exhibit Iren

La seconda grande novità che verrà inaugurata è “SEI ECO-LOGICO?”, un percorso sulla sostenibilità, ideato da Iren e Fondazione Amga e realizzato con i ragazzi dell’IIS Calvino di Genova e con Liguria Digitale.

L’installazione comprende due applicativi multimediali in due lingue: il primo è un percorso di 47 schede con approfondimenti sulla gestione sostenibile del ciclo idrico e dei rifiuti, dell’energia, l’economia circolare, le smart grid e le smart city, la domotica, la mobilità elettrica e i cambiamenti climatici. Tale progetto, realizzato nell’ambito di un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro avviato in collaborazione con l’IIS Calvino, ha ricevuto il primo Premio Nazionale del concorso “Storie di Alternanza” promosso da Unioncamere ed è stato pubblicato sul sito del MIUR tra le esperienze di eccellenza a livello nazionale.

Il secondo comprende un “parco giochi” virtuale, che include 36 eco-giochi interattivi realizzati in collaborazione con Liguria Digitale, che aiuteranno i bambini e i ragazzi a mettere alla prova le loro conoscenze in campo ambientale.

Per il weekend della riapertura – sabato 5 e domenica 6 ottobre – in programma per tutti i visitatori (fino ad esaurimento posti) tantissimi laboratori tra scienza e creatività: le letture per i più piccolini, le attività per stimolare la fantasia e la manualità, le scoperte sul mimetismo come un naturalista, e quelle sulla luce e il colore a cura di CNR Ufficio Comunicazione, Informazione e Urp.

Inoltre per due giorni anche “A lezione di sostenibilità” un laboratorio per giocare con l’acqua, l’energia e i rifiuti a cura di IREN.