Home Cronaca Cronaca Genova

Recco, spazzamento meccanizzato delle strade in gennaio

0
CONDIVIDI
Recco: spazzamento meccanizzato delle strade

Il Comando della Polizia locale di Recco per consentire i lavori di spazzamento meccanizzato e lo sfalcio delle cunette nelle strade cittadine, programmati dal Settore Ambiente – Servizio Igiene Urbana ha istituito il divieto di sosta con rimozione forzata dalle ore 8 del mattino e fino a termine delle operazioni, secondo il seguente calendario valido per il mese di gennaio:

– venerdì 8 gennaio via Amalfi, via Bianchi;
– mercoledì 13 gennaio via dei Giustiniani;
– venerdì 15 gennaio via Fieschi;
– mercoledì 20 gennaio via Ippolito d’Aste;
– venerdì 22 gennaio Corso Garibaldi, dall’intersezione con Lungomare Italia al termine;
– mercoledì 27 gennaio via Liceti, tratto dall’intersezione con via San Giovanni Battista all’inizio di via Valleverde compresa la piazza antistante la scuola guida;
– venerdì 29 gennaio via Trieste.

Sarà collocata la segnaletica stradale mobile che informa gli automobilisti sulla regolamentazione del servizio 48 ore prima dell’inizio delle operazioni di pulizia.
Il sindaco Carlo Gandolfo e l’assessore all’ambiente Edvige Fanin invitano a rispettare i divieti di sosta: «Per non intralciare lo spazzamento delle strade, ai cittadini è richiesto di non lasciare le auto in sosta nei giorni indicati per non incorrere in sanzioni e permettere ad Amiu di svolgere al meglio il proprio lavoro».

Proseguono i lavori di ristrutturazione dei servizi igienici nell’ala sud-est, primo e secondo piano della scuola elementare e media di via Massone, per garantire il completamento dell’intervento. «Per questa Amministrazione l’edilizia scolastica è una priorità   ̶   commentano Gandolfo e Peragallo   ̶   e lo abbiamo dimostrato con gli innumerevoli interventi effettuati sugli edifici di competenza comunale, anche in relazione alle opere di adeguamento funzionale degli spazi didattici in conseguenza dell’emergenza sanitaria. Ringraziamo gli uffici tecnici comunali per il grande lavoro svolto».

L’intervento, per un valore di 38mila euro, si avvale anche del finanziamento proveniente dal Fondo Europeo di Sviluppo regionale (Fesr). Intanto si è concluso anche il percorso di messa in sicurezza degli alberi di alto fusto, sempre nelle scuole di via Massone, attraverso la potatura con la tecnica del treeclimbing (arrampicata su alberi con funi e dispositivi appositi). Con questi interventi il Comune risponde alle sollecitazioni che provengono dal mondo della scuola e dai cittadini.

«E’ stata scelta questa tecnica perché è in grado di fornire operazioni dettagliate e naturali per lo sviluppo e il corretto mantenimento delle piante» aggiungono il sindaco Gandolfo e l’assessore Peragallo.