Home Politica Politica Genova

Presentazione libro Paolo Berizzi, il dissenso di Azione Frontale

0
CONDIVIDI
I volantini di Azione Frontale messi sulle vetrate del Teatro Nazionale

Messi volantini sulle vetrate del teatro

Oggi, mercoledì 14 ottobre, presso il Foyer del Teatro Ivo Chiesa, l’ex Teatro della Corte, è in programma, alle ore 18, la presentazione del libro dell’inviato di Repubblica Paolo Berizzi “L’educazione di un fascista” di Feltrinelli.

La copertina del libro di Paolo Berizzi

“Tutti, su un libro di storia – si legge nella scheda di presentazione del libro – riconoscerebbero la fotografia di un balilla. L’Opera nazionale balilla, l’organizzazione giovanile fondata dal regime fascista nel 1926 (…) Paolo Berizzi si mette sulle tracce dei segni di un fenomeno tanto diffuso quanto pericoloso: lo spettro di una nuova educazione fascista”.

Alla presentazione intervengono il comico e presidente della Fondazione Palazzo Ducale, Luca Bizzarri, il direttore de Il Secolo XIX, Luca Ubaldeschi e il presidente della Comunità San Benedetto al Porto, Domenico Chionetti.

L’ingresso avviene su prenotazione tramite e-mail (evanti.genova@lafeltrinelli.it), per i posti contingentati dall’emergenza covid.

Presentazione libro Paolo Berizzi, il dissenso di Azione Frontale

A tale proposito il movimento di estrema destra Azione Frontale ha compiuto un blitz, nella notte, affiggendo diversi manifestini che esprimono il dissenso nei confronti del libro.

“Non potevamo stare a guardare passivamente l’ennesima pantomima. Il nostro – precisa con una nota Azione Frontale – non vuole essere un attacco, ma solo un monito per chi segue questo complessato accecato dall’odio, che con il suo operato basato sul nulla infanga quotidianamente il nostro essere ma soprattutto la nostra fierezza, mistificando la realtà. Un personaggio che millanta libertà solo a chiacchiere opprimendo quella altrui solo perché non conformi con le sue e che indirizza l’opinione pubblica a suo piacimento”.

“Invitiamo inoltre il signor Berizzi – concludono da Azione frontale – a parlare di argomenti che forse conosce meglio, tipo la caccia, la pesca e di lasciar perdere il genere fantasy su cui si è cimentato finora!”

I volantini di Azione Frontale messi sulle vetrate del Teatro Nazionale