Home Cronaca Cronaca Genova

Prà, tentata estorsione e incendio aggravato: marocchino messo ai domiciliari

0
CONDIVIDI
Carabinieri (foto P. Pastorelli)

Ieri a Genova Prà i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Arenzano hanno arrestato, in esecuzione dell’ordinanza di ripristino della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dalla Sezione per il Riesame del Tribunale di Genova, un  65enne marocchino, residente a Genova, disoccupato, gravato da pregiudizi di polizia e mai rimpatriato.

Lo scorso 2 ottobre 2018, il gip del Tribunale di Genova, per decorrenza dei termini della custodia, aveva revocato la misura cautelare degli arresti domiciliari per lo straniero che è accusato dei reati di incendio aggravato in concorso, tentata estorsione, tentata violenza privata in concorso e favoreggiamento personale, commessi tra il mese di maggio 2016 e dicembre 2017.

L’arrestato è stato messo ai domiciliari presso la sua abitazione.