Home Consumatori Consumatori Italia

Poste, la vecchia cassetta rossa d’impostazione si rifà il trucco

0
CONDIVIDI

Si chiama “Progetto Decoro Urbano“, ed avrà inizio, a cura di Poste Italiane, da immediatamente dopo Ferragosto.

In parole povere, le storiche (ed infondo amate) cassette rosse d’impostazione, che dal 1961 arredano le città italiane, sono interessate da un programma di restyling, sostituzione e manutenzione straordinaria, che permetterà loro di tornare a splendere del tipico colore rosso fiammante.

Le nuove installazioni sono già state effettuate nei comuni di Cicagna, Coreglia Ligure, Favale di Malvaro, Moneglia, Ne, Orero e coinvolgeranno presto altre realtà del territorio provinciale. In linea con la propria missione sociale, infatti, Poste Italiane ha avviato nelle aree dei Piccoli Comuni il progetto “decoro urbano” che prevede, tra le altre iniziative, la sostituzione e la manutenzione straordinaria delle cassette postali, per riqualificare lo spazio urbano.

L’intervento è parte del programma degli impegni per i Comuni italiani con meno di 5.000 abitanti promosso dall’Amministratore Delegato, Matteo Del Fante, e ribadisce la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio e l’attenzione che da sempre l’Azienda riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate. L’iniziativa è coerente con i principi ESG sull’ambiente, il sociale e il governo di impresa, rispettati dalle aziende socialmente responsabili, che contribuiscono allo sviluppo sostenibile del Paese.

L’effettiva realizzazione di tali impegni è consultabile sul portale web all’indirizzo www.posteitaliane.it/piccoli-comuni.

Franco Ricciardi