Home Cultura Cultura Savona

Nuovo weekend per il FestivAlContrario

0
CONDIVIDI
FestivAlContrario
FestivAlContrario

Nuovo weekend per il FestivAlContrario. Ecco gli appuntamenti dei prossimi giorni alla scoperta del territorio ligure.

Nuovo weekend per il FestivAlContrario, Vivere la Val Neva.

Arte, musica e camminate per conoscere e riconoscersi scoprendo i segreti della Val Neva e l’atmosfera dei suoi borghi da fiaba

Si accende un nuovo weekend con il programma ricco e vario di FestivAlContrario, a Castelvecchio di Rocca Barbena e nei territori e borghi della Val Neva.

Alla scoperta del territorio torna infatti, dopo l’edizione 2021, la Passeggiata…al Contrario “In cammino verso l’Arma Veirana”, condotta da Stefano Faravelli.

Appuntamento sabato 6 agosto con partenza da Zuccarello alle 10.00 per esplorare insieme all’artista un sentiero antico che segue il letto di un torrente nel bosco, e il cammino che riavvolge, sotto i passi, la storia dell’uomo.

Il punto di arrivo, la Grotta di Arma Veirana (da diecimila anni testimone di umane vicende) accoglierà i partecipanti nel buio e nel silenzio. I camminatori porteranno con sé taccuino e matita.

Chi vuole potrà approfittare della guida di Stefano Faravelli per creare la pagina di un carnet di viaggio.

La passeggiata è accessibile a tutti con scarpe da sentiero antiscivolo, abiti comodi e a strati. Sono vietati i cappelli a visiera ma benvenuti i capelli di paglia o tela. L’evento è realizzato con il sostegno di ICOSE S.p.A

Gek Tessaro, uno dei più apprezzati autori e illustratori italiani di libri per l’infanzia, sarà protagonista sabato 6 agosto di L’Incanto dell’Incontro, alle 21.15 in piazza della Torre a Castelvecchio di Rocca Barbena.

Uno spettacolo nato dall’incontro di suoni, parole, colori, disegni realizzati dal vivo e proiettati da una lavagna luminosa. Il suo teatro disegnato ci insegna che ogni suo incontro è già un incanto e qualcosa di più: uomini, donne e una natura accogliente si fondono in mondi diversi, s’intrecciano con storie di ieri e quelle di domani, con racconti che tutti conoscono e a quelli ancora sconosciuti.

E soprattutto dall’incanto di questo incontro possiamo assicurare che si tornerà a casa con la magnifica sensazione di essere ancora capaci di sognare e una grande umanità.

Ancora una camminata consapevole caratterizza il programma del Festival per domenica 7 agosto. Passo dopo passo partirà alle 9.30 da Castelvecchio di Rocca Barbena e sarà una camminata lenta ancora in compagnia di Nicoletta Bernardini.

Un’esperienza a contatto con la natura, se stessi, gli altri, alla portata di tutti. Durante il cammino si prevedono momenti di pratica e di meditazione, per un piccolo cambiamento, insieme. Si richiede abbigliamento adeguato.

Cimbalo d’Amuri, in programma domenica 7 agosto alle 21.15 a Castelvecchio di Rocca Barbena vede in scena Arianna art Ensemble in uno spettacolo di musica e recitazione che ricrea l’atmosfera sei-settecentesca del sud Italia durante la dominazione spagnola.

Il testo è tratto dal racconto “Canto perchè l’amor non passa” di Gianfranco Perriera.  Le musiche dello spettacolo, coeve al racconto, riflettono un periodo di fervore in cui stili ed etnie si mescolavano con straordinaria creatività. L’organico è composto da Paolo Rigano (chitarra barocca), Debora Troìa (voce), Silvio Natoli, (tiorba, colascione), Cinzia Guarino (clavicembalo), Matteo Rabolini (percussioni).

Il programma proseguirà fino al 23 agosto. Calendario completo su https://www.festivalcontrario.com.

Informazioni e prenotazioni:

info@festivalcontrario.com tel e whatsapp 351 686 5815.

Organizzato da Musicaround, FestivAlContrario è stato ammesso ai contributi FUS – Fondo Unico per lo Spettacolo del Ministero della Cultura per la categoria Festival di musica classica – prime istanze triennali (Art. 24, c.1), un risultato incoraggiante per un evento nato nel 2021 e quest’anno alla sua seconda edizione.

Musicaround è capofila di un partenariato che comprende Comune di Castelvecchio, Comune di Zuccarello, Pro Loco di Castelvecchio, Pro Loco di Erli, GAL Valli Savonesi, APS Immaginafamiglie, il progetto persegue l’obiettivo di rilanciare le aree rurali interne.

Grazie alla riflessione sui temi della sostenibilità e della valorizzazione dei borghi attraverso nuove prospettive di fruizione culturale FestivAlContrario ha vinto quest’anno il bando In Luce, ricevendo un importante finanziamento da Fondazione Compagnia di San Paolo.

FB: @FestivAlContrario IG: festiv_al_contrario