Home Politica Politica Genova

Nuovo ponte, Benveduti: è la politica del fare. De Micheli era contraria a ‘legge Genova’

0
CONDIVIDI
Assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti (Lega)

“Oggi da Genova arriva un segnale di speranza per il Paese. Nel rispetto delle 43 vittime, che mai smetteremo di ricordare abbastanza, le istituzioni hanno dimostrato in meno di due anni qual è la politica del fare. Un lavoro di squadra vincente, che deve essere replicato in tutta Italia se vogliamo tornare a competere a determinati livelli, specie in un momento come questo”.

È il commento dell’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti (Lega) al termine del varo dell’ultima campata del Ponte di Genova, celebrata stamane nel cantiere in Val Polcevera.

“Ringrazio in particolar modo – ha aggiunto Benveduti – l’ex viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti e attuale deputato genovese Edoardo Rixi per avere ricoperto a Roma un ruolo indispensabile nella composizione di un decreto divenuto modello per l’intero Paese.

E, che ne dica il ministro delle Infrastrutture e ai Trasporti Paola De Micheli, contraria ai tempi dell’approvazione del decreto alla Camera, il modello Genova deve essere replicato.

Da qui deve ripartire un grande piano Marshall per il Paese.

Per troppi anni la politica si è dimenticata di fare manutenzioni e costruire opere infrastrutturali necessarie, che, come ci ha spiegato bene Pietro Salini, non stanno più in piedi.

Da Genova deve partire la luce che illumina il cammino dell’Italia e oscura finalmente la burocrazia”.