Home Cronaca Cronaca Genova

Napoletano tenta il furto alla Upim, arrestato dalla Polizia locale

0
CONDIVIDI
Napoletano tenta il furto alla Upim, fermato dal vigilante ed arrestato dalla polizia locale
L'Upim di via XX Settembre a Genova

Ha un “curriculum” di un certo rilievo criminale il cinquantacinquenne di origine napoletana arrestato dal nucleo Reati predatori della polizia locale dopo che era stato pizzicato da un vigilante dell’esercizio mentre stava uscendo con la refurtiva dal grande magazzino di via XX Settembre e inseguito per la strada mentre tentava di allontanarsi.

L’uomo si era presentato alla Upim di buon mattino, aveva scelto un piumino rosso di marca J.Hart & Bros del costo di 69,99 euro e si era diretto verso il camerino dove, aiutandosi con una pinza multiuso, aveva rimosso la placca anti taccheggio danneggiando il capo.

Quindi aveva nascosto il piumino sotto la sua giacca e si era diretto verso l’uscita dove il vigilante lo ha intercettato ed inseguito quando ha tentato di allontanarsi.

Nel frattempo erano stati avvertiti gli agenti del nucleo che sono passati a “ritirare” il taccheggiatore che ha sulla fedina penale una condanna a 6 anni di carcere per reati attinenti agli stupefacenti e una serie di denunce per furto ed evasione.

Alla direttissima, il giudice ha deciso di applicare la misura cautelare dell’obbligo di firma quotidiana presso stazione carabinieri di un paese della riviera dove l’uomo è ospitato dalla compagna.