Home Cronaca Cronaca Genova

Morte di Adele, assolto l’amico. Per il gup non ha commesso il fatto

0
CONDIVIDI
Tribunale di Genova (foto d'archivio)

Il gup di Genova Angela Nutini ha assolto, per non aver commesso il fatto, Gabriele Rigotti, l’amico che si trovava con Adele De Vincenzi, la sedicenne morta in via San Vincenzo nel luglio scorso dopo aver assunto una dose di ecstasy.

Il ragazzo era accusato di spaccio e morte come conseguenza di altro reato.

Il giudice, durante il rito abbreviato, ha ordinato la trasmissione degli atti al pm perché indaghi eventualmente per omissione di soccorso.

Il pm nella scorsa udienza aveva chiesto la condanna a 8 anni e 8 mesi di reclusione.