Home Cronaca Cronaca Genova

Maurizio Di Domenico, vicario del Questore, lascia Genova per un nuovo incarico

0
CONDIVIDI
Il Dirigente Superioredella Polizia Maurizio Di Domenico

Genova. Il vicario del Questore di Genova, dottor Maurizio Di Domenico, è stato promosso Dirigente Superiore.

Dopo aver trascorso l’ ultimo anno a Genova, conoscerà nei prossimi giorni il suo nuovo incarico.

Il Dottor Di Domenico salernitano d’origine, 57 anni, laureato in giurisprudenza, abilitato alla professione legale, ha iniziato la sua carriera nella Polizia di Stato nel 1988 ricoprendo sempre importanti e prestigiosi incarichi.

Dal 1990 al 2009 ha prestato servizio presso la Questura di Siena come Dirigente dell’Ufficio Personale, Dirigente della DIGOS, Dirigente della Polizia Postale, Dirigente Squadra Mobile e Capo di Gabinetto.

Promosso Primo Dirigente nel 2009, è stato assegnato alla Questura di Prato come Dirigente della Polizia Amministrativa e Sociale e dell’Immigrazione e, in seguito, come Dirigente della Divisione Anticrimine.

Nello stesso anno è diventato Dirigente del Commissariato di Empoli dove si è particolarmente distinto nella gestione dell’ordine pubblico.

Nel 2014, trasferito alla Questura di Siena, ha ricoperto l’incarico di Vicario del Questore. Così come a Prato dal 2017 e infine a Genova dal 2019.

“Di vivace intelligenza e sempre pronto ad ampliare le sue conoscenze – si legge in una nota della questura di Genova – il dott. Di Domenico ha frequentato numerosi corsi sulla lotta alla criminalità organizzata, sui reati a danni di minori, sull’organizzazione degli Uffici stampa e sulla gestione dell’ordine pubblico.

Competenze giuridiche e professionali che ha sempre amato trasmettere partecipando in qualità di docente a corsi di aggiornamento e formazione non solo per i colleghi della Polizia di Stato ma anche per Polizia Municipale, Polizia Penitenziaria e per gli stewards impegnati nelle manifestazioni sportive.

Con i suoi modi sempre garbati, con l’eleganza che lo contraddistingue e con il suo enorme bagaglio culturale ha saputo, in poco tempo, conquistarsi la stima, la fiducia e l’affetto di tutto il personale della Questura di Genova. Ad maiora sig.Vicario”.