Home Cronaca Cronaca Genova

Marassi, 42enne tunisino picchia a sangue la moglie davanti al figlio: arrestato

0
CONDIVIDI
Violenza (foto di repertorio fb)

Ieri pomeriggio a Marassi gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato un 42 enne tunisino per lesioni personali aggravate nei confronti della moglie.

Le volanti dell’U.P.G. sono intervenute in un appartamento del quartiere genovese per sedare una lite fra congiunti.

Al loro arrivo, hanno trovato la moglie con il volto sporco di sangue e la sorella molto scossa.

Le vittime della violenza hanno raccontato che, a seguito di una banale discussione, il 42enne aveva aggredito la moglie colpendola con schiaffi e pugni, anche al volto, incurante della presenza del loro figlio piccolo.

La sorella della vittima aveva provato a difenderla, ma era stata spintonata con forza dal nordafricano, che aveva scagliato il suo telefono, con cui stava tentando di chiamare i soccorsi, contro il muro.

Secondo quanto accertato dai poliziotti, il tunisino, non contento, aveva poi preso la moglie per la gola, ma per fortuna la sorella era riuscita a farlo desistere dallo strangolamento.

La vittima della violenta aggressione è stata dimessa dal pronto soccorso con 10 giorni di prognosi.

Ai poliziotti ha successivamente spiegato che il 42enne l’aveva maltrattata e picchiata in più occasioni.