Home Spettacolo Spettacolo Mondo

Laura Pausini vince il Golden Globe per la migliore canzone originale

0
CONDIVIDI
Laura Pausini ringrazia durante la celebrazione dei Golden Globe

La notizia è arrivata nella notte: Laura Pausini vince il Golden Globe per la migliore canzone originale.

Si è trattato della prima candidatura e della prima vittoria per Laura Pausini ai Golden Globe.

La Pausini è stata premiata per la miglior canzone originale “Io sì/Seen” da “La vita davanti a sé” di Edoardo Ponti. La canzone è il frutto della collaborazione tra Diane Warren, Laura Pausini e Niccolò Agliardi.

“Grazie mille” ha detto Laura durante la diretta sulla Nbc.

Sul suo profilo Instagram scrive:

“I’ve never dreamed of winning a Golden Globe, I can’t believe it. Thank you so much to the Hollywood Foreign Press Association. I want to thank @dianewarren from the bottom of my heart. It’s an incredible honor to be able to receive such recognition for our song, and the fact that it’s our first collaboration makes it all the more special…”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Laura Pausini Official (@laurapausini)

“Non ho mai sognato di vincere un Golden Globe, non ci posso credere. Grazie mille alla Hollywood Foreign Press Association.

Voglio ringraziare @dianewarren dal profondo del mio cuore. È un onore incredibile poter ricevere un tale riconoscimento per la nostra canzone, e il fatto che sia la nostra prima collaborazione lo rende ancora più speciale.

Grazie all’incredibile team #EdoardoPonti, @niccoloagliardi, @bonniegreenberg. Grazie a @netflix e @palomarproduction

E tutta la mia gratitudine e il rispetto per la meravigliosa #SophiaLoren, è stato un onore dare voce al tuo personaggio, per trasmettere un messaggio così importante, di accoglienza e unità.

Dedico questo premio a tutti coloro che vogliono e meritano di essere “visti”. A quella ragazzina che 28 anni fa vinse Sanremo e non si sarebbe mai aspettata di arrivare così lontano. All’Italia, alla mia famiglia, a tutti coloro che hanno scelto me e la mia musica e mi hanno reso quello che sono oggi. E alla mia bellissima figlia, che da oggi vorrei ricordare la gioia nei miei occhi di lei, sperando che cresca e continui sempre a credere nei suoi sogni di lei.”

Ecco gli altri premiati

Nomadland” di Chloe Zhao con Frances McDormand è stato scelto dalla Hollywood Foreign Press come miglior film drammatico.

Catherine O’Hara premiata quale migliore attrice protagonista della serie comica televisiva “Schitt’s Creek”.

Aaron Sorkin riceve il premio per la miglior sceneggiatura nel film drammatico per “Trial of the Chicago 7”. Il film di Netflix con Sasha Baron Cohen nella parte del padre degli yippies Abbie Hoffmann.

Schitt’s Creek” miglior serie comica/musical del 2020 con la Hollywood Foreign Press Association che ha premiato la sesta e ultima stagione dello show ideato di Daniel Levy con un Golden Globe.

Josh O’Connor e Emma Corrin, i due attori britannici che interpretano Carlo e Lady Diana nella serie “The Crown”, premiati come miglior attore e attrice protagonisti in una serie drammatica.

Minari” miglior film straniero del 2020.

Borat Subsequent Movie Film”, migliore film comico dell’anno: Sasha Baron Cohen ha accettato il Golden Globe ringraziando la giuria della Hollywood Foreign Press e rendendo omaggio alla giovanissima attrice bulgara Maria Bakalova. L.B.