Home Economia Economia Savona

L’assessore Mai all’agrario di Albenga per l’inizio anno

Questa mattina l'assessore regionale all'agricoltura Stefano Mai ha salutato l'avvio dell'anno scolastico all' istituto agrario "Aicardi" di Albenga. Ad accoglierlo il nuovo preside Massimo Salza.

0
CONDIVIDI
L' assessore Stefano Mai ed il preside Massimo Salza con gli studenti

SAVONA – Questa mattina nella “Città delle Torri”, indiscussa capitale dell’agricoltura ligure, a salutare gli alunni, per il loro ritorno tra i banchi dopo la pausa estiva, c’era l’assessore regionale all’agricoltura Stefano Mai.

In effetti la visita bene augurante all’ Istituto”Agrario “Aicardi” di Albenga ha una ragione oggettiva: la piana ingauna per molti anni, con le sue migliaia di aziende agricole, è stata al vertice delle confederazioni agricole nazionali ed ancora oggi rappresenta un polo rilevante per l’economia del settore.

Ad accogliere l’ assessore regionale Mai all’ Istituto Agrario, per l’avvio dell’anno scolastico, è stato lo stesso dirigente Massimo Salza, che di recente ha assunto il nuovo incarico di preside dell’ agrario, dell’alberghiero “Giancardi” di Alassio e dell’ Itis di Campochiesa.

Così gli studenti, oltre a conoscere il loro nuovo dirigente, hanno avuto anche l’incoraggiamento, ad affrontare con determinazione ed orgoglio, il nuovo anno scolastico dall’ assessore Mai: “L’istruzione e la formazione continua -ha detto fra l’altro Mai- sono requisiti indispensabili per lo sviluppo e l’innovazione delle tecniche agronomiche, e la spinta propulsiva delle nuove generazioni ha contribuito,in questo ultimo decennio, a garantire alle eccellenze della Piana albenganese un ruolo da protagonista nello scenario italiano ed europeo: dal biologico ai semi lavorati per l’industria, dall’ intensivo alle produzioni di nicchia”.

L’ intervento dell’assessore ha visto concorde il preside Salza che, rivolgendosi a tutta la comunità scolastica, alunni, genitori, docenti e personale tecnico ed ausiliario, ha ribadito: “Il ruolo dell’ istruzione tecnico professionale in Liguria è quello di collaborare con le istituzioni, le associazioni e le aziende nella valorizzazione del territorio e delle sue eccellenze, dall’ agricoltura al turismo, integrando le due offerte attraverso progetti di comunicazione che vedano la Scuola, gli studenti e i docenti promotori dell’agricoltura made in Liguria”.

L’ Agrario di Albenga conta 200 alunni, con dieci classi tutte informatizzate, un’azienda agraria specializzata nelle produzioni tipiche e nella sperimentazione delle tecniche biologiche: dai fiori eduli alle aromatiche, dalla viticoltura alle orticole. L’ istituto, grazie ai progetti Interreg e ai PON, finanziati dal fondo sociale europeo, ha saputo costruire negli ultimi anni collaborazioni e partnership con la Scuola Superiore Sant’ Anna di Pisa, le facoltà di Agraria di Torino e Genova, l’Istituto Regionale per la Floricoltura di Sanremo e il Centro di Sperimentazione e Assistenza Agricola di Albenga.
CLAUDIO ALMANZI