Home Cultura Cultura Genova

Impastiamo umanità: alla Madonna della Guardia

0
CONDIVIDI
Impastiamo Umanità
Impastiamo Umanità

“Impastiamo umanità” alla Madonna della Guardia. Una giornata con giovani studenti per sensibilizzare alla salvaguardia del creato.

“Impastiamo umanità” alla Madonna della Guardia, dettagli.

Una giornata che ha coinvolto i bambini della 5° Primaria della Scuola Statale di Alassio e di Moglio e della Scuola Paritaria Maria Ausiliatrice; i ragazzi dell’Istituto Istruzione Superiore Giancardi Galilei Aicardi e l’Associazione Mornese Liguria Ponente. ​

“Impastiamo umanità” è il progetto rivolto a tutte le classi quinte della scuola primaria statale e paritaria di Alassio e Moglio promosso dall’associazione Mornese – Liguria Ponente ODV con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Scolastiche e Giovanili e dell’Assessorato alla Protezione Civile del Comune di Alassio con la Collaborazione della Parrocchia S. Ambrogio.

Vuole stimolare la consapevolezza che il creato va difeso e salvaguardato e che l’uomo con il suo lavoro è al centro di tutto.

Attraverso la sperimentazione di gesti concreti si comprenderà che un semplice alimento come il pane, quotidianamente su tutte le nostre tavole, racchiuda invece molte storie, tutte da raccontare. Impastando le conoscenze, le esperienze, le diversità si produrrà un nuovo “pane” che sfamerà una nuova umanità: i nostri ragazzi il futuro.

Così nella significativa festa di S. Francesco il 4 ottobre scorso è stato possibile vivere una giornata alla Madonna della Guardia di Alassio, tutti insieme:

i bambini della 5° Primaria della Scuola Statale di Alassio e di Moglio e della Scuola Paritaria Maria Ausiliatrice; i ragazzi dell’Istituto Istruzione Superiore Giancardi Galilei Aicardi (Alberghiero e alcuni dell’agrario) e, come tutor, l’Associazione Mornese Liguria Ponente – ODV Laici Exallieve/i in rete con le Figlie di Maria Ausiliatrice nel mondo.​

La giornata è stata organizzata con diversi corner così che in modo interattivo i bambini hanno potuto conoscere attraverso l’ascolto, le esperienze e il mettere le mani in pasta, i processi della panificazione con parte della filiera della farina, impastando loro stessi il pane.

I ragazzi dell’Istituto alberghiero e dell’agrario sono stati tutor di 4 corner. I bambini si sono dimostrati attenti e interessati con tante domande fatte ai ragazzi più grandi che hanno messo a disposizione il loro sapere e la loro simpatia in modo molto coinvolgente, preparato e allegro.

Tutti hanno gustato squisite e calde focaccette preparate da loro stessi con l’ausilio dei ragazzi dell’alberghiero.

Il 5° corner proposto dall’associazione per spiegare il progetto Impastiamo umanità, dove l’uomo e quindi i ragazzi sono il centro del processo. Hanno realizzato un sacchetto di farina speciale che permetta di avere un’umanità migliore impastando i valori della convivenza, fraternità e della cura della casa comune.

Presenti il Sindaco  Marco Melgrati, gli assessori Fabio Macheda e Franca Giannotta, che hanno lasciato parole di speranza e di impegno perché i ragazzi, il futuro della società possano fare la differenza nella cura della casa comune e per l’umanità, oltre al ringraziamento alla presidente dell’Associazione Mornese, Sara Biscioi e alla coordinatrice del progetto Rosanna Iebole che hanno già annunciato di esser al lavoro con nuove idee:

durante l’inverno un laboratorio in classe permetterà di impastare non per produrre il pane, ma per produrre convivialità e attenzione per l’altro. Sempre nei mesi invernali saranno avviati  laboratori di formazione per insegnati sull’ecologia integrale che siano trasversali a tutte le materie.

Nel mese di aprile o maggio si sta programmando un’uscita al Mulino di Sassello, un mulino del 1830 ancora funzionante ad acqua e a pietra, che produce farina integrale di rara qualità artigianale.

I cereali di grano, farro e segale sono coltivati nei campi a cavallo tra Liguria e Piemonte e poca distanza dal mulino stesso: un vero tuffo nel passato e nella genuinità dei prodotti della terra