Home Economia Economia Genova

Il taglio del Diamante Da Vinci Cut anche a scopo benefico

0
CONDIVIDI
Il taglio del Diamante Da Vinci Cut anche a scopo benefico

Amin Luxury e Niru Group Sightholder, del gruppo di The De Beers Group of Companies, hanno scelto la Gioelleria Ferrari Orafi 1890 per presentare a Genova, in via San Vincenzo 122 r., il Diamante “Da Vinci Cut”.

Oggi, giovedì 14 e, domani, venerdì 15 giugno presso la sede della gioielleria genovese, il Gemmologo GIA Fabio D’Amico illustrerà le particolari peculiarità di questo taglio innovativo ispirato ai disegni di Leonardo Da Vinci.

Il Diamante Da Vinci Cut nasce dalla ricerca e dalla passione di Amin Luxury, società giunta alla terza generazione della famiglia Nasrollahi Moghadam.

Bobak Nasrollahi Moghadam, prendendo spunto dai disegni che Leonardo Da Vinci aveva realizzato per il De Divina Proportione (1496/1497) di Luca Pacioli, ha avuto l’idea di applicare la stessa formula matematica al taglio dei diamanti.

Si ottiene un taglio unico e perfetto in grado di enfatizzare al massimo le caratteristiche della pietra, che così tagliata presenta 57 sfaccettature.

Per lo sviluppo del taglio Da Vinci è stata fondamentale la collaborazione con il Museo Leonardiano di Vinci.

Il patrimonio dei disegni raccolti nel museo è stata la fonte principale per l’evoluzione dell’intero lavoro di ricerca e sviluppo.

Amin Luxury e Niru Group Sightholder, consapevoli di come etica e solidarietà nel business corrispondano ad un valore aggiunto, hanno deciso di devolvere il 5% dei profitti ricavati dal progetto del Da Vinci Cut a enti benefici.

Il 50% sarà devoluto in Italia da Amin Luxury a favore di progetti legati al restauro del patrimonio artistico ​del Comune di Vinci, supportando giovani studenti con borse di studio mentre Niru Group destinerà il restante 50% negli Stati Uniti, a favore di organizzazioni che operano nell’assistenza sanitaria e ospedaliera per l’infanzia, in particolare per le cure contro il cancro.