Home Cronaca Cronaca Genova

Il 76° anniversario dell’eccidio al forte di San Martino

0
CONDIVIDI

In occasione del 76° anniversario dell’eccidio al Forte di San Martino, questa mattina, sabato 18 gennaio alle ore 10 in via Piero Gobetti sono state deposte corone ai piedi della lapide in memoria dei martiri.

Intorno alle 10.30, al forte di San Martino, ci sono stati i saluti del presidente ILSREC Giacomo Ronzitti. Valeria Fazio, già procuratore generale presso la Corte di Appello di Genova, ha tenuto l’orazione commemorativa.

Alla cerimonia è intervenuta l’assessore comunale Laura Gaggero e sarà presente il Gonfalone della Città.

L’iniziativa è organizzata dal Comitato Permanente della Resistenza della Provincia di Genova.

Il 14 gennaio 1944 otto patrioti: il professore Dino Bellucci, il tipografo Giovanni Bertora, lo straccivendolo Giovanni Giacalone, i falegnami Romeo Guglielmetti e Giovanni Veronelli, il giornalaio Amedeo Lattanzi, il saldatore elettrico Luigi Marsano e l’oste Guido Mirolli vennero condotti al Forte di San Martino per essere fucilati.

Il tenente dei carabinieri Giuseppe Avezzano Comes e il plotone ai suoi ordini si ribellarono, con straordinario coraggio, all’ordine.

I patrioti vennero uccisi dagli ufficiali della GNR e nazisti presenti.