Home Cultura Cultura Genova

Genova, il Galata Museo del Mare riapre ai visitatori

0
CONDIVIDI
Genova, il Galata Museo del Mare riapre ai visitatori

Dall’11 febbraio il Galata Museo del Mare di Genova riaprirà le porte ai visitatori due giorni alla settimana, nel rispetto delle regole in vigore.

Apertura il giovedì e il venerdì, prezzi ridotti, speciale Giovedì dei genovesi. Giovedì 11 e venerdì 12 in orario d’apertura museale approfondimenti guidati sulla Galea inclusi nella visita.

Dall’11 febbraio il Galata Museo del Mare è pronto nuovamente a salpare. La struttura, il più grande museo marittimo del Mediterraneo e una tra le strutture museali più visitate della Liguria, nel rispetto delle nuove regole dettate dal DPCM in vigore, riaprirà le porte ai visitatori due giorni alla settimana, il giovedì e il venerdì dalle ore 11 alle ore 18 con ultimo ingresso alle ore 17.

Per rendere la visita ancora più coinvolgente, giovedì 11 e venerdì 12 febbraio in orario museale e in modalità continuativa, il personale del museo offrirà al pubblico in sala un approfondimento guidato sulla Galea: uno storytelling basato su aneddoti e curiosità di schiavi, forzati e buonavoglia impegnati a “vogare” in una galeotta della Repubblica di Genova. Attività a cura di Solidarietà e Lavoro.

Per la riapertura, vengono proposte tariffe agevolate per tutti: per la visita combinata al Museo e al Sommergibile 15 Euro per gli adulti, 10 Euro per i ragazzi (4-12 anni); per la visita al solo Museo 10 Euro per gli adulti, 5 Euro per i ragazzi (4-12 anni), entrambe acquistabili sia online sia in biglietteria. Per il pubblico dei residenti a Genova e provincia, viene proposta nella giornata del giovedì il Giovedì dei genovesi, con un prezzo unico di 9,50€ tutto il giorno per la visita combinata di Museo e Sommergibile. Questa offerta è acquistabile esclusivamente in biglietteria, dietro presentazione del documento di identità che riporta la residenza nel Comune o nella provincia di Genova.

Genova, il Galata Museo del Mare riapre ai visitatori

Le indicazioni sui giorni e gli orari di apertura sono da ritenersi valide se la Regione Liguria permarrà in zona gialla e potrebbero subire variazioni in caso di nuove disposizioni governative.

Gli amanti del mare potranno tornare a compiere l’esperienza di un viaggio attraverso gli Oceani e salire a bordo delle diverse imbarcazioni ricostruite a grandezza reale utilizzate da marinai e capitani dal ‘600 ad oggi. Un’esperienza che per i giovanissimi sarà “stratopica” grazie al percorso tematizzato in 15 tappe che vede il topogiornalista di Topazia Geronimo Stilton accompagnare i bambini alla scoperta del mare e della navigazione.

Grazie al percorso di digitalizzazione della collezione museale voluto dallo staff del Muma Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni insieme all’Associazione Promotori Musei del Mare nei mesi di chiusura, per prepararsi alla visita, il pubblico potrà esplorare virtualmente alcune sale del percorso grazie ai tre nuovi virtual tour: il primo, dedicato alla Sala Coeclerici.

“Navigare dell’arte”, il secondo, dedicato alla sala dei Globi e degli Atlanti, e il terzo, dedicato alla sala degli armatori, tutti finanziati da Fondazione Paolo Clerici per il Galata Museo del Mare e ideati e creati da ARCHH Associati – Genova, in collaborazione con Graphnet srl di Pietra Ligure (SV).

Il museo sarà visitabile in tutti e quattro i piani espositivi fatta eccezione per la sala della Tempesta. Anche il sommergibile S-518 Nazario Sauro sarà visitabile regolarmente.

Per evitare eventuali code in biglietteria, il Museo invita il pubblico ad acquistare i biglietti sul sito www.galatamuseodelmare.it.

Per garantire il corretto distanziamento durante la visita, è stata predisposta un’apposita segnaletica fuori dal Museo e all’ingresso e un accesso contingentato con il supporto dello staff di accoglienza.

Dispenser con gel disinfettante sono a disposizione nella hall del Museo, così come a ogni piano del percorso.

La mascherina sarà da indossare obbligatoriamente per l’intera durata della visita.

Il Galata Museo del Mare è di proprietà dei Comune di Genova che lo amministra e ne cura la direzione artistica, scientifica e culturale attraverso il Mu.MA – Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni, di cui fanno parte Museoteatro della Commenda di Prè, Museo Navale di Pegli e Lanterna di Genova. A supporto dell’Istituzione i Promotori Musei del Mare onlus, associazione di oltre 80 aziende del settore marittimo e shipping con un ruolo determinante per lo sviluppo delle attività. La gestione del Museo è di Costa Edutainment spa, azienda costituita nel 1997 per iniziativa imprenditoriale della famiglia Costa, ed oggi leader in Italia in Italia nel settore edutainment. In associazione con Costa Edutainment, la Cooperativa Solidarietà & Lavoro garantisce un alto livello qualitativo nella sorveglianza e negli altri servizi aggiuntivi.