Home Cultura Cultura Genova

FestivAlContrario: Vivere la Val Neva, scoprendo il territorio tra camminate e riflessioni

0
CONDIVIDI
FestivAlContrario: Vivere la Val Neva, scoprendo il territorio tra camminate e riflessioni
FestivAlContrario: Vivere la Val Neva, scoprendo il territorio tra camminate e riflessioni

FestivAlContrario: Vivere la Val Neva, scoprendo il territorio tra camminate e riflessioni, un progetto territoriale dei borghi

FestivAlContrario: Vivere la Val Neva, scoprendo il territorio tra camminate e riflessioni. Non a caso, nel fitto cartellone dell’edizione 2022 proseguiranno lungo tutto il weekend gli eventi dedicati alla scoperta dell’Alta Val Neva in compagnia di Paolo Piacentini, che da oltre trent’anni si occupa di trekking ed è uno dei maggiori esperti di cammini in Italia.

Per anni Paolo Piacentini ha accompagnato gruppi in montagna, per poi impegnarsi nel lavoro di riscoperta, scrivendo nel 2009, con Italo Clementi, il “Manifesto del camminare”, documento che ha portato alla nascita di Federtrek, di cui è uno dei fondatori e il Presidente nazionale, ente che ha come missione far crescere in Italia la consapevolezza di quanto camminare contribuisca al benessere individuale e collettivo.

Insieme alla federazione, Paolo Piacentini ha ideato e promosso la Giornata Nazionale del Camminare, manifestazione che mette al centro i valori fondanti della filosofia del cammino, partendo dalla dimensione quotidiana per poi trasferirla nella sfera più ampia del trekking, come una delle forme più importanti di turismo sostenibile.

Il 30 luglio Paolo Piacentini condurrà un Controdialogo dal titolo evocativo Camminare per Conoscere e Riconoscersi. “Camminare non è semplicemente terapeutico per l’individuo ma è un’attività poetica che può guarire il mondo dei suoi mali” sosteneva il grande scrittore britannico Bruce Chatwin. Camminare è un valore etico universale, ecologico e salutare di conoscenza dell’ambiente e di sé. Camminare nella natura: una fuga temporanea dalla città per attingere all’energia vitale del cammino. Piacentini concepisce il cammino come ricerca del senso profondo dell’esistere: al centro pone l’amicizia, l’amore per la montagna, i suoi paesaggi, la sua gente, i luoghi che si spopolano e i giovani che con entusiasmo ne stanno riscoprendo il valore. Evento gratuito ma posti limitati: è fortemente consigliato verificare la disponibilità scrivendo a info@festivalcontrario.com.

Ancora Paolo Piacentini sarà al centro della Camminata dolce sull’Alta via dei Monti Liguri di domenica 31 luglio. La partenza è fissata per le 8.30 al Parcheggio del Colle Scravaion. Sarà una camminata consapevole per recuperare il benessere fisico e mentale. Essere attivi è il segreto del benessere psico-fisico e camminare in gruppo presenta innumerevoli benefici, si conoscono nuove persone ognuna con una storia di vita importante. Camminare in compagnia è divertente e crea un’abitudine collettiva che è difficile da abbandonare e può avere un enorme impatto positivo su tutte le persone coinvolte. L’evento è realizzato con il supporto di Icose S.p.A. Biglietto online.

Organizzato da Musicaround, FestivAlContrario è stato ammesso ai contributi FUS – Fondo Unico per lo Spettacolo del Ministero della Cultura per la categoria Festival di musica classica – prime istanze triennali (Art. 24, c.1), un risultato incoraggiante per un evento nato nel 2021 e quest’anno alla sua seconda edizione.

Musicaround è capofila di un partenariato che comprende Comune di Castelvecchio, Comune di Zuccarello, Pro Loco di Castelvecchio, Pro Loco di Erli, GAL Valli Savonesi, APS Immaginafamiglie, il progetto persegue l’obiettivo di rilanciare le aree rurali interne. Grazie alla riflessione sui temi della sostenibilità e della valorizzazione dei borghi attraverso nuove prospettive di fruizione culturale FestivAlContrario ha vinto quest’anno il bando In Luce, ricevendo un importante finanziamento da Fondazione Compagnia di San Paolo.

Informazioni e biglietti sul sito www.festivalcontrario.com