Home Economia Economia Genova

Ex Ilva, bomba sociale. Rixi: follia Governo che dà comodo alibi a multinazionale

0
CONDIVIDI
Lavoratori Ilva Cornigliano (foto di repertorio)

“Con l’uscita di Arcelor Mittal, il governo Cinque Stelle Pd Iv Leu completa il disegno folle di dare un comodo alibi a una multinazionale straniera per smantellare il ciclo dell’acciaio in Italia, mettere a rischio oltre diecimila posti di lavoro, stoppando la bonifica del sito di Taranto e creando un effetto a catena negli stabilimenti di Genova e Novi Ligure”.

Lo ha dichiarato oggi il deputato genovese Edoardo Rixi (Lega).

“Se  la proprietà dell’industria siderurgica – ha aggiunto Rixi – tornasse ai commissari, l’ex Ilva porterà oneri allo stato per un miliardo di euro all’anno per i prossimi tre anni.

Una voce pesante che ci dovranno spiegare come coprire nella prossima finanziaria.

Qualora invece costringessero l’attuale proprietà a restare in Italia, assisteremmo a un’autentica macelleria sociale, visto che sono stati annunciati già cinquemila esuberi.

Questo Governo ancora una volta dimostra di non essere in grado di fare interessi del Paese”.