Home Cronaca Cronaca Italia

E’ morto Ezio Bosso: il pianista che sapeva commuovere

0
CONDIVIDI
Ezio Bosso

Bologna. E’ morto il direttore d’orchestra, compositore e pianista Ezio Bosso. Ezio Bosso era nato a Torino il 13 settembre 1971 ed aveva 48 anni.

Il compositore aveva trovato la popolarità quando nel 2016 fu invitato come ospite d’onore da Carlo Conti. Sul palco dell’Ariston Bosso eseguì “Following a Bird”, composizione contenuta nell’album “The 12th Room”, che era uscito qualche mese prima senza enormi clamori, ma che finì in classifica subito dopo l’esibizione.

Bosso aveva dal 2011 una malattia neurodegenerativa che gli fu diagnosticata subito l’intervento per un tumore al cervello a cui fu sottoposto lo stesso anno.

La sua malattia venne identificata dai media come la Sla, la sclerosi laterale amiotrofica, patologia in cui i primi sintomi, episodi di atrofia muscolare, si trasformano in pochi anni nella compromissione totale delle funzioni vitali, ma Ezio Bosso aveva sviluppato una malattia autoimmune i cui effetti sono identici a quelli della sclerosi laterale.

Ezio Bosso – Prelude Op. 28 No. 6