Home Cronaca Cronaca Italia

Costituzione del Partito Nazionalsocialista Italiano dei Lavoratori: 4 indagati in Liguria

0
CONDIVIDI
Investigatori Polizia Digos (foto di repertorio)

Inchiesta “Ombre nere”. Secondo gli inquirenti, volevano costituire la versione italiana del Nationalsocialistiche Deutsche Arbeiter Partei (Nsdap).

Gli agenti della Digos delle questure di Genova e Imperia stamane hanno effettuato quattro perquisizioni domiciliari a carico di altrettanti attivisti coinvolti nel tentativo di costituire il “Partito Nazionalsocialista Italiano dei Lavoratori”.

Le perquisizioni (tre a Genova e una in provincia di Imperia) sono state effettuate nell’ambito delle indagini della Digos di Enna e del Servizio Antiterrorismo Interno.

Complessivamente, sul territorio nazionale risultano indagati 19 estremisti di destra, con le accuse, a vario titolo, di costituzione e partecipazione ad associazione eversiva e istigazione a delinquere.

Nella nostra regione, sarebbe stato coinvolto nelle perquisizioni anche uno degli ex referenti di Forza Nuova per il Ponente ligure.

La procura di Enna, in sostanza, contesta agli indagati di avere avuto intenzione di costituire un movimento d’ispirazione apertamente filonazista.

Secondo quanto riferito, nelle varie perquisizioni in tutta Italia gli esperti dell’Antiterrorismo hanno trovato e sequestrato armi finte, personal computer, smartphone, documenti e altro materiale ideologico.

Siracusa, Milano, Monza Brianza, Bergamo, Cremona, Livorno, Messina Torino, Cuneo, Padova, Verona, Vicenza e Nuoro sono le altre città italiane nelle quali si sta indagando nell’ambito dell’inchiesta.