Home Spettacolo Spettacolo Genova

Conclusi i casting per il film tutto ligure Mondi Paralleli

0
CONDIVIDI
Conclusi i casting per il film tutto ligure Mondi Paralleli

Ultima giornata di casting per “Mondi Paralleli”.

A Villa Bombrini ascoltati sabato altri 120 candidati.

Sono oltre 250 in totale le persone che sono riuscite a farsi “schedare” per il film durante i due appuntamenti a Genova, per i tanti che sono arrivati tardi e hanno trovato il cancello chiuso l’invito è a seguire il progetto sui social network dove nel caso saranno aperti nuovi casting durante i lavori, saranno messi gli avvisi.

I cancelli sono stati aperti alle nove, ma alle 8 e un quarto c’era già gente in attesa alla ricerca di un posto, anche piccolo, per questa produzione tutta ligure che inizierà i set il 2 febbraio a Novi Ligure, ospiti del Dorian Gray bistrot che per l’occasione diventerà un noto bar della Londra vittoriana. Nella giornata odierna si sono svolti anche i casting per selezionare le make up artist che affiancheranno Jessica Iaci durante la produzione. La prova finale consisteva nell’applicazione di baffi e invecchiamento dei volti.

“Mondi Paralleli, prigionieri del Tempo” é un film d’avventura con reali riferimenti storici, i personaggi che viaggeranno parallelamente attraverso due epoche differenti avranno a che fare con nomi importanti della storia, come i capitani della Genova medievale del 1200 o i geni del 1800 come il giovane Guglielmo Marconi agli arbori della sua carriera. Azione, avventura, viaggi e amori nel film che sarà prodotto dall’associazione D&E Animation con la regia di Gioele Fazzeri.

Oltre 250 in totale le persone x i casting di Mondi Paralleli

“Ho scritto Mondi Paralleli con l’idea di raccontare la storia attraverso un’avventura mozzafiato che potesse colpire grazie ad uno dei miei sogni più ricorrenti: i viaggi nel tempo. Ho scelto il 1800 come “presente” del film perché è un secolo determinante e affascinante, specialmente se si parla della Londra vittoriana, per quanto riguarda il medioevo la scelta del viaggio è stata facile, il 1285 a Genova è perfetto per passare un po’ di tempo a godersi la supremazia sul Mediterraneo. Ne vedrete delle belle, questo ve lo posso garantire” conclude l’autore Dario Rigliaco.