Home Sport Sport Genova

Cavaliere dello Sport: un ambito riconoscimento

0
CONDIVIDI
Cavaliere dello Sport: un ambito riconoscimento

Hanno entrambi oltre 45 anni di esperienza nel mondo del giornalismo e non solo dello sport.

Marco Benvenuto è stato per 25 anni Anchorman di Telecity, giornalista insostituibile che ha informato tutta la Liguria nei suoi TG, in maniera imparziale e perfetta, di ciò che accadeva nella Regione.

Un volto piacevole, che da tranquillità, che ha applicato ed applica nel migliore dei modi l’etica nella professione giornalistica.

Franco Ricciardi, giornalista dal 1980, volto noto negli anni 80 su Telecittà, Telegenova, Primo canale, al seguito di Genoa e Sampdoria. Voce calda, “notturna” in tante emittenti Radio, e anche nella storica Radio Montecarlo.

Ora entrambi sono impegnati nella trasmissione Tv “Belin che Calcio”, realizzata sul web, vista in ogni parte del mondo (con picchi interessanti in sud America, Buenos Aires e Colombia, dove ci sono parecchie Comunità italiane e genovesi), che parla del calcio di una volta.

Ebbene, Benvenuto e Ricciardi (nella foto) il 30 dicembre sono stati insigniti della carica di “Cavaliere dello Sport”, nel corso di una toccante cerimonia che si è svolta nello splendido contesto dell’Hotel Mercury San Biagio a Genova.

Oltre 150 candidature, 23 quelle approvate.

Oltre a Benvenuto e Ricciardi, tra i nuovi Cavalieri il grande pugile Nino Benvenuti, il calciatore ex blucerchiato ed attuale trainer del Livorno Roberto Breda.

Nel corso della serata, presentata impeccabilmente dalla giornalista Giulia Cassini, c’è stata anche una avvincente parte musicale, grazie alla giovanissima e brava Alexia Brancato ed al cantante Enrico Isola, vera voce da crooner che ricorda magicamente Frank Sinatra.

Si è iniziato alle 20.30 con la nomina di 5 Gran Cavalieri, e precisamente Silvestro Demontis,  Pietro Civiletti, Pier Luigi Pajello, Paolo Zerbini e Massimo Masala.

Poi le nuove nomine, che hanno interessato Luciano Di Pinto, Nino Benvenuti, Vladimiro Mezzetti, Stefania Gesso, Rosario Iacono, Massimo Marsilli, Lorenzo Milano, Guido Ragazzoni, Franco Ricciardi, Luca Alberini, Marco Benvenuto, Dimitri Calcagnile, Michele Circelli, Francesco Crisanti, Vittorio Fassone, Alfredo Mulè, Giovanni Pizzorno, Matteo Sacco, Alfredo Cherubino, Bartolomeo Fontana, Don Emmanuel Jea Denis Lemiere e Roberto Breda.

Una serata riuscita e toccante, magicamente condotta da Silvestro Demontis, coadiuvato da Paolo Verduci ed i suoi bravi collaboratori, con la regia tv dell’ottimo Pietro Scioni.