Home Economia Economia Genova

Carige finanzia il polo logistico-industriale per il caffè verde

0
CONDIVIDI
Banca Carige

Banca Carige finanzia il Gruppo Pacorini e TRI S.p.A per creare un grande e moderno silos d’Europa per la lavorazione del caffè verde.

La banca genovese finanzia 1,5 milioni di euro a Pacorini Silocaf e di 2,5 milioni di euro a Tri spa. Mediocredito Centrale è garante del finanziamento  erogato ai sensi del Decreto Liquidità. Carige investe sul territorio savonese cogliendo l’opportunità strategica offerta dalla nascita di Vado Gateway.

Il finanziamento è finalizzato a creare un maxi-polo logistico e industriale per il traffico del caffè. Sarà l’unico nel panorama italiano e del Sud Europa, Pacorini Silocaf, insieme a una cordata di operatori locali.

«Supportiamo un’operazione strutturata, di ampio respiro, che vede la sinergia tra un grande gruppo logistico a livello internazionale e alcune importanti realtà della portualità ligure – afferma Gianluca Guaitani, chief commercial officer di Banca Carige – .

Quelle messe in campo da Pacorini Silocaf e Tri spa sono due iniziative che creano un significativo valore aggiunto per tutto il territorio e valorizzano la forte vocazione del neonato terminal di Vado, parte integrante del Sistema Portuale ligure, ad essere un polo centrale per i traffici del Mediterraneo».

Il nuovo terminal container deep-sea del porto di Vado ha una elevata automazione, con fondali di ampio pescaggio adatti anche alle maxi-navi di ultima generazione.