Home Cultura

Biblioteca Universitaria di Genova, concerto e mostre

0
CONDIVIDI
biblioteca universitaria di genova

Biblioteca Universitaria di Genova  – ̀ , nuovo appuntamento con i concerti organizzati dall’associazione Amici del Teatro Carlo Felice e del Conservatorio Niccolò Paganini.
Il – , violino e pianoforte, eseguirà il seguente programma:
. , sonata op. 24 n. 5 “primavera” allego – adagio – scherzo – rondò
. , “in memoria dei bambini morti a gaza” lento doloroso – più mosso – cadenza – finale
. , dalla sonata n. 2 prelude, “obsession” (violino solo)
. , “milonga del angel” (pianoforte solo)
. , da “histoire du tango”: “café 1930” – “night club 196”

Martedì 25 gennaio, ore 17
La Biblioteca Universitaria di Genova aderisce alla XIV EDIZIONE DI “SEGRETE. TRACCE DI MEMORIA”.
Inaugurazione di tre mostre:
“I simboli cuciti nelle vesti. Internati per la fede: i Testimoni di Geova”
a cura di Domenico Criaco. La mostra vuole ricordare lo sterminio criminale effettuato da parte dalla Germania nazista, a partire dal 1933, contro coloro che erano considerati ‘diversi’; in particolare l’esposizione illustra la persecuzione della minoranza religiosa dei Testimoni di Geova sotto il regime nazista.
“Voci dell’Olocausto” a cura di Alberto Nocerino. Un percorso alfabetico secondo l’alfabeto latino affiancato, se possibile, all’alfabeto ebraico, con 25 pagine tratte dal Dizionario dell’Olocausto. Emergono frammenti di voci, lemmi e persone che consentono di andare incontro a tutte le diversità e alla Letteratura che dall’alfabeto si è generata.
“Viaggio nella Memoria” a cura di Mariangela Bruno e Sabina Errile. Si invita a intraprendere un viaggio nella Memoria attraverso una selezione di libri a cui sono stati associati dei video, a completare il percorso della parola con una partecipazione emotiva. 27 volumi per richiamare la data del Giorno della Memoria, il 27 gennaio.
Alcuni oggetti rievocano la quotidianità e, al contempo, un frammento della vita di quella umanità scomparsa per sempre a seguito della persecuzione nazista.

Le tre mostre saranno fruibili sino al 7 febbraio, secondo l’orario di apertura della BUGe.
In collaborazione con “Segrete. Tracce di Memoria” – XIV edizione, a cura di Art Commission di Virginia Monteverde -Palazzo Ducale, 20 gennaio/6 febbraio 2022

Proseguono le mostre in BUGe.

Sino al 31 gennaio 2022, nella Galleria fotografica a piano terra, sarà visitabile la mostra Leggere per non perdere il filo… e la memoria. Il libro e non la spada avrai nella mano: un percorso di ‘istigazione alla lettura’, con le fotografie di Cosimo Damiano Motta, Elisabetta e Pierangelo Vacchetto. Si dice che oltre il 60% della popolazione non legga nemmeno un libro all’anno e che un’altra grande parte sfogli il giornale solo al bar. Gli autori si sono prefissi l’obiettivo di stimolare la discussione al proposito e, perché no, la voglia di leggere: tema quanto mai urgente per una grande biblioteca pubblica come l’universitaria.

Sino al 10 febbraio 2022, A proposito di Dante. Alighieri in carta, audio e video
la mostra bibliografica che illustra l’interesse e la fortuna dell’opera di Dante Alighieri nel corso dei secoli, attraverso manoscritti e meravigliosi libri a stampa del quattro, cinque e settecento (al 3° piano della biblioteca), sino alle edizioni più moderne, esposte a piano terra. Il percorso espositivo delinea l’impatto e la divulgazione dell’opera dantesca entro il contesto culturale italiano, e in particolare l’influenza su alcune personalità, come Edoardo Sanguineti, la cui raccolta libraria è conservata – il ‘Magazzino Sanguineti’ – nella Biblioteca Universitaria dsi Genova.

L’accesso in Biblioteca è consentito con mascherina FFP2 e Super Green Pass
Cs a cura di ufficio eventi culturali buge (Alberto Nocerino)
Per informazioni e prenotazioni: tel. 010 2546 431 – bu-ge.eventiculturali@beniculturali.it