Home Spettacolo Spettacolo Genova

Al Carlo Felice l’operetta più amata: La vedova allegra

0
CONDIVIDI
Carlo Felice, sospesa temporaneamente attività artistica
Il Teatro Carlo Felice

Giovedì 30 dicembre  le  divertenti  schermaglie amorose, con qualche tocco” finanziario” ed intrighi politici,  fra il trepidante conte Danilo e l’abbiente, vivace e scaltra vedovella Hanna, rivivranno sul palcoscenico del teatro Carlo Felice.

Giovedì 30 dicembre 2021 alle ore 20, con repliche il 31 dicembre e l’1, 2, 5 gennaio 2022, il Teatro Carlo Felice di Genova propone  un nuovo allestimento della Fondazione Teatro Carlo Felice de La vedova allegra di Franz Lehár.

Il maestro Asher Fisch. dirige l’Orchestra e il Coro del Teatro Carlo Felice. Luca Micheletti, regista ed interprete, presenta la sua nuova traduzione in italiano del libretto nella versione ritmica realizzata assieme a Elisa Balbo.

Elisa Balbo

Al fianco di Luca Micheletti/Michele Patti nella parte del Conte Danilo Danilowitsch     e di Elisa Balbo/Valentina Mastrangelo in quella di Hanna Glawari, Francesca Benitez/Luisa Kurtz (Valencienne), Pietro Adaini/Emanuele D’Aguanno (Camille de Rossillon), Filippo Morace (Barone Mirko Zeta), Ciro Masella (Njegus), Claudio Ottino (Visconte de Cascada), Manuel Pierattelli (Raoul de St. Brioche), Giuseppe Palasciano (Kromow), Francesca Zaira Tripaldi (Olga), Luigi Maria Barilone (Bogdanowitsch), Kamelia Kader (Sylviane), Alessandro Busi (Pritschitsch), Letizia Bertoldi (Praskowia), Valter Schiavone (Maître Chez Maxim), Federica Sardella (Zozo). Completano il cast Les Grisettes Michela Delle Chiaie, Ginevra Grossi, Erika Marinello, Marta Melchiorre, Matilde Pellegri, Monica Ruggeri e i danzatori Samuel Moretti, Giovanni Ernani Di Tizio, Tiziano Edini, Robert Ediogu, Matteo Francia, Andrea Spata.

«Per celebrare l’arrivo del nuovo anno assieme al nostro pubblico, dichiara il Sovrintendente Claudio Orazi, sempre più numeroso in sala, il Teatro  ha scelto La vedova allegra, l’operetta in assoluto più amata e rappresentata nel mondo, che torna a Genova a circa 113 anni dalla sua prima esecuzione in città, e a 6 anni dalla sua ultima rappresentazione in Teatro.

Sin dal suo debutto, il 30 dicembre del 1905 al Theater an der Wien di Vienna con la direzione dello stesso Lehár, cui seguiranno ben 400 repliche, La vedova allegra si profilava titolo destinato a garantire al suo autore una gloria immortale. La nuova versione ritmica del suo libretto realizzata in italiano da Luca Micheletti, assieme ad Elisa Balbo, che debutta in prima assoluta al Teatro Carlo Felice, regalerà al pubblico il piacere dei giochi di parole, dei calembour e dei doppi sensi originali in italiano. »

Racconta il direttore Asher Fisch: «La vedova allegra è un titolo che, con il suo fascino “d’altri tempi”, mi ha accompagnato ovunque nel mondo, dal Teatro alla Scala di Milano al Metropolitan di New York.. La morbidezza del suono, una certa rilassatezza tipicamente viennese è quanto cerco di trasmettere ogni qual volta la dirigo, per r ricreare quello che doveva essere il suono originale del lavoro. Uno spirito sornione, che faccia “da pendant” alla comicità irresistibile del suo testo: è questo il lato che amo sfoderare per contribuire a fare affiorare il sorriso sul volto del pubblico che, immancabilmente, la Vedova allegra sa regalare».

Il regista Luca Micheletti anticipa: «Lo spettacolo si impernia su due assi portanti dalle molteplici declinazioni: da un lato, il “giro di valzer” come simbolo di un’epoca; dall’altro, il tema del teatro come scintillante rifugio fuori dal mondo. Siamo in un universo in cui, innanzitutto, ogni cosa gira costantemente: una società-carillon che celebra se stessa nel rituale girotondo che Schnitzler elevò a simbolo dell’intero secolo dando alle stampe il suo Reigen proprio nel 1900. Non ci si può fermare: c’è una legge che condanna    alla leggerezza. Allo stesso modo, non si può far sul serio: ed ecco il tema del teatro, del continuo mutare e scambiarsi ruolo, maschera, status, opinione.» ELISA PRATO

Info: bglietteria@carlofelice.it -Tel. + 39 010 5381 433 – 334

Grazie alla speciale convenzione stabilita dalla Fondazione Teatro Carlo Felice, la provvigione sull’acquisto online su Vivaticket di biglietti per gli spettacoli prodotti dalla Fondazione Teatro Carlo Felice, in precedenza pari al 12% sul valore nominale del biglietto, si attesta ora a    2 euro fissi per ogni biglietto di ogni ordine e tipo.

I voucher emessi dalla Fondazione Teatro Carlo Felice possono essere utilizzati per acquistare i biglietti degli spettacoli organizzati dalla Fondazione in programma.

Promo Natale

In biglietteria al Teatro Carlo Felice: Mercoledì 22 e Giovedì 23 Dicembre 2021 con orario dalle ore 10:00 alle ore 18:00 e on-line su Vivaticket dalle 00 del 21 alle 24 del 26 dicembre 2021, sarà possibile acquistare massimo 4 biglietti con riduzione del 50% per una recita a scelta de “La vedova allegra”. Offerta non cumulabile con altre promozioni in corso.

In famiglia al Teatro Carlo Felice. La promozione è dedicata a nuclei familiari composti da 2 adulti e massimo 2 under 18:

il Teatro Carlo Felice riserva uno sconto del 20% sul prezzo del biglietto intero per La vedova allegra ai due membri adulti (genitori) e offre agli under18 al massimo 2 biglietti a 1 €.Promozione valida per l’acquisto in un’unica operazione di biglietti per tutti i concerti e per i bigliettide    La vedova allegra. Non cumulabile con altre promozioni in corso.