Home Cultura Cultura Genova

A Palazzo de Franchi la mostra d’arte Cogito Ergo Creo

0
CONDIVIDI
A Palazzo de Franchi la mostra d'arte Cogito Ergo Creo

“Cogito Ergo Creo” dal 20 dicembre 2019 al 7 gennaio 2020 a Palazzo De Franchi a Genova.

“COGITO ERGO CREO” è una manifestazione artistica e culturale a Palazzo Dè Franchi, calendarizzata dal 20 dicembre 2019 al 7 gennaio 2020. Le storiche sale del piano nobile del prestigioso palazzo dei Rolli saranno aperte dal mercoledì alla domenica dalle ore 15,00 alle ore 19,00; la mattina la visita sarà possibile su prenotazione, info sul sito. L’inaugurazione dell’esposizione avrà luogo il 20 dicembre dalle ore 19,30 alle ore 21,30.

L’esposizione di arte contemporanea “COGITO ERGO CREO”, curata da Federica Burlando in collaborazione col Circolo culturale O.S.B.C., riprende la celebre locuzione di Cartesio “Penso e dunque sono”; in questo caso, protagonista dell’evento sarà la ricerca di undici artisti contemporanei, il loro modo di vedere e di sentire la realtà con dubbi e personali punti di vista.

Gli artisti che verranno ospitati per l’occasione sono: Francesca Boschini Matera, Pietro Canale, Nnice (Alice Passadore e Ronni Bernardi), Federico Molinaro, Fulvio Salvi (Safu), Angelo Toffoletto, Patrizia Tummolo e Ivo Vassallo. Verranno anche ospitate alcune splendide opere del Maestro Cesare Canuti, spentosi meno di un anno fa, e dell’artista Andrea Marchesini che tornerà a palazzo con alcune sue opere surrealiste esposte alla Cà dei Carraresi di Treviso. Il percorso espositivo verrà illustrato attraverso appositi “QR CODE” che, tramite l’uso di smartphone, racconteranno l’affascinante storia del palazzo ed il percorso espositivo.

La maggior parte degli artisti appartiene al panorama artistico contemporaneo locale: hanno lavorato per le migliori gallerie genovesi e non solo, sono accomunati da un brillante e virtuoso uso del colore, descrivono la nostra contemporaneità attraverso quadri, sculture ed installazioni di medio e grande formato.

Il noto artista ligure Ivo Vassallo, con la sua segnante cifra stilistica, esporrà un affascinante “affresco” della realtà locale cittadina, effigiando alcuni dei principali personaggi dell’attuale classe politica. Per l’occasione l’artista Patrizia Tummolo presenterà una prestigiosa installazione nella corte del palazzo, relativa ai devastanti ed inesorabili accadimenti che stanno mettendo a soqquadro il nostro pianeta, come testimonianza dell’ineluttabilità degli eventi naturali.

Ai visitatori verrà offerta (SU PRENOTAZIONE) un’esperienza non solo all’insegna della percezione di estetismi ed in generale dell’arte, della cultura e della storia, ma che possa anche affascinare i fruitori meno disinvolti, attraverso il palato: sorseggiare un caffè coccolati da musica classica, avvolti da quadri ed affreschi, accompagnati dal profumo del basilico, inebriati da un calice di “bianchetta genovese”, accarezzando sete pregiate.

L’iniziativa, sospesa fra realtà ed immaginazione, ha l’obiettivo di sostenere e valorizzare sia gli artisti espositori che il contenitore che li ospita (un palazzo dei Rolli ed ex sede del partito socialista), al fine di incrementare la migliore fruibilità del centro storico cittadino.